Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, il giorno di Corsi. E anche del segretario?

Cosenza, il giorno di Corsi. E anche del segretario?

Ieri Cerri (che sonda Moreo) ha incontrato Modesto: le parti dovranno rivedersi se vogliono accordarsi. Per il posto di Bandiera in lizza Badii, Raffa, De Poli e D’Aniello.

Dopo aver concluso la giornata lavorativa, Massimo Cerri ha viaggiato in direzione Lamezia Terme. A cena, per la seconda sera di fila, ha incontrato il presidente Guarascio. All’ordine del giorno non solo la scelta del segretario, ma anche il mercato: c’è da definire le strategie del post-Arrighini.

L’EREDE DI BANDIERA. In lizza per la poltrona di segretario ci sono sempre Alessandro Raffa che cura la parte burocratica e federale per conto del Messina, Andrea De Poli che a Vicenza ha ricoperto già lo stesso ruolo e Alessandro Badii ex Arezzo, ex settore giovanile Juventus ed ex Rimini. Un po’ più defilato sembra essere l’ultimo ad del Teramo Giuseppe D’Aniello. Tra oggi e domani è probabile che venga annunciata la nuova figura.

IL MERCATO. Il faccia a faccia tra Cerri e Francesco Modesto (‘82) è arrivato puntuale come anticipato ieri. Da Via degli Stadi fanno sapere che si è trattato di un primo incontro al quale, per capire quanto sia fattibile un ritorno del terzino sinistro, ne seguiranno eventualmente degli altri. Sempre valido il nome di Giovanni Pinto (‘91) del Monopoli, ma prima deve paritre Paride Pinna (‘92). A centrocampo Paolo Capodaglio (‘85) è oggetto di valutazione da parte dell’area tecnica, mentre restano in auge i nomi di Gianluca Barba (‘95) del Pescara e Zaccaria Hamlili (‘91) dell’Ancona. Oggi sarà finalmente il giorno di Angelo Corsi (‘89): dopo un primo incontro avvenuto nel pomeriggio di ieri, firmerà per due anni. Infine, l’attacco. A Roselli piace da un anno Stefano Moreo (’93). Di questi tempi nel 2015 gli fu preferito Raimondi. L’Entella, a dodici mesi di distanza e concluso il prestito al Teramo, lo porterà con la prima squadra in ritiro per valutarlo. I Lupi potrebbero aspettarlo per qualche settimana a meno che non salti fuori qualcosa di più interessante. Va individuato invece il colpo da novanta che sostituirà Arrighini. (Antonio Clausi)

Related posts