Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, chiesto Grassi alla Spal. Si flirta con Baclet

Cosenza, chiesto Grassi alla Spal. Si flirta con Baclet

Il trequartista permise ad Arrighini di esplodere nel Pontedera. A Ferrara ha vinto il girone B. Col centravanti ex Martina contatti continui e una dote di 14 reti.

Il Cosenza inizia a fare sul serio e a fiondarsi su nomi di un certo spessore con una certa convinzione. Nonostante finora abbia riscontrato della distanza con i calciatori contattati, Cerri non è che all’inizio del suo compito ed ha garantito a Guarascio che prima del ritiro consegnerà a Roselli almeno l’80% dell’organico. Da qualche giorno il responsabile dell’area tecnica rossoblù si è messo sulle tracce di Luigi Grassi (‘83) e non è per niente una notizia di poco conto. Si tratta infatti di uno dei trequartisti migliori della Lega Pro che in coppia con Arrighini a Pontedera fece faville al punto di essere acquistato dall’Ascoli per la Serie B. Calciatore estremamente prolifico, ha vinto l’ultimo campionato con la Spal che lo ha prelevato dall’Ascoli. Ha un contratto fino al 2017, ma il Cosenza vuole capire se esistono i presupposti per portarlo al Marulla con un’operazione a lunga gittata. Calciatore toscano, ha iniziato tra le fila del Castelnuovo, ma è a San Marino nel che nel 2009-2010 si mise in mostra. Assist e gol a grappoli anche a Lucca e Borgo a Buggiano. Poi l’esplosione definitiva al Pontedera e quella coppia da sogno con Arrighini. E’ specializzato nel vincere campionati, al punto da averci preso gusto nelle ultime stagioni. E’ un’operazione sulla carta di quelle non facili, ma l’insistenza del Cosenza sul calciatore lascia intendere un alto gradimento. L’altro nome trattato per l’attacco è quello di Allane Pierre Baclet (‘86), centravanti che ha giocato l’ultima stagione con la maglia del Martina, ma un passato tra i cadetti. In Serie C quasi per caso, ha ricevuto apprezzamenti da una decina di squadre del girone meridionale, non ultima da quella silana. Il Messina preme per averlo, lui sfoglia la margherita e i rossoblù sono in cima alle preferenze. Ha siglato 13 reti, più una nei playout contro il Melfi regalando la salvezza sul campo ai pugliesi. Nel frattempo Daniele Torregrossa (’97) del Novara è finito al Sud Tirol. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it