Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rapinatore seriale arrestato dai carabinieri di Cosenza

Rapinatore seriale arrestato dai carabinieri di Cosenza

Nel pomeriggio invece i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto Francesco De Rose, 40enne cosentino, pluripregiudicato, per il reato della violazione della sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Cosenza.

Questa mattina i carabinieri della stazione di Cosenza Principale hanno dato esecuzione all’ordinanza di carcerazione emessa dal Tribunale di Cosenza nei confronti di Antonello Adamo, 43enne, cosentino, noto alle forze dell’ordine, essendo stato condannato alla pena di anni 3 e mesi 4 di reclusione per rapina aggravata in concorso. I fatti risalgono al gennaio 2015, quando vennero perpetrate una serie di rapine a mano armata in pieno giorno ad alcune rivendite di tabacchi nel capoluogo Bruzio. In particolare quella del 5 gennaio 2015 presso la rivendita di tabacchi in frazione Donnici Inferiore che fruttò un bottino di 600 euro e quella del 17 gennaio 2015 al bar tabacchi “New Continental” nel centro di Cosenza, che fruttò 4mila euro. Le indagini svolte dai carabinieri, permisero nell’immediatezza di identificare l’autore delle rapine, attuale arrestato, per il quale il 19 gennaio 2015 venne eseguito un decreto di fermo. L’arrestato, che si trovava agli arresti domiciliari, al termine della formalità di rito è stato tradotto presso la casa Circondariale di Cosenza.

Nel pomeriggio invece i carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del Comando Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto Francesco De Rose, 40enne cosentino, pluripregiudicato, per il reato della violazione della sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di Cosenza.  Nello specifico, i carabinieri, mentre effettuavano un servizio di controllo alla circolazione stradale, notavano De Rose a bordo di una moto Ducati, senza casco, che sfrecciava. Ne nasceva un breve inseguimento fino a quando il soggetto faceva perdere proprie tracce nella frazione di Molino Irto di Dipignano. Successiva immediata attività di ricerca permetteva di fermarlo nei pressi della propria abitazione e pertanto è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale. Lo stesso rimane trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo di domani.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it