Tutte 728×90
Tutte 728×90

“Cuore e Sorriso”, la procura di Cosenza chiede nove condanne

“Cuore e Sorriso”, la procura di Cosenza chiede nove condanne

Al vaglio del tribunale collegiale una presunta associazione per delinquere finalizzata alla truffa che sarebbe stata ideata da alcuni volontari, i quali si sarebbero divisi i fondi in base alla divisione dei ruoli.

Una presunta associazione per delinquere finalizzata alla truffa messa in atto da alcuni volontari dell’associazione “Cuore”, che, in più regioni d’Italia, chiedevano fondi da destinare in beneficienza che in realtà – secondo la procura di Cosenza – sarebbero stati divisi, in base alla divisione dei ruoli, all’interno della stessa organizzazione. Accuse quelle mosse dal pm Giuseppe Visconti nell’udienza di ieri nel corso della quale ha richiesto nove condanne e quattro assoluzioni. Nel dettaglio, la procura di Cosenza ha chiesto 3 anni e sei mesi per Sandro Daniele, 2 anni e otto mesi per Arianna Mauro, 3 anni per Giuseppe Ponzano, 2 anni e otto mesi per Alessandro Di Fino, 2 anni per Diego Damaggio, un anno e quattro mesi per Marco Filippelli, un anno e due mesi per Serena Leggio, un anno e quattro mesi per Mattia Bibbiò, 2 anni e otto mesi per Manuel Intrieri. La pubblica accusa inoltre ha chiesto l’assoluzione per Francesco Benito Voltasio, Roberto Sprovieri, Francesco Arena e Francesco Filippelli.

Le difese, al termine della requisitoria, hanno spiegato passo dopo passo perché la tesi accusatoria non regge in virtù di un’istruttoria dibattimentale che non è riuscita a formare la prova della colpevolezza dei singoli imputati. Sono partiti dal fatto che a loro parere l’associazione per delinquere non esiste né tantomeno i loro assistiti hanno preso illecitamente fondi destinati in beneficienza. Accuse, dunque, smontate dalla A alla Z ma comunque al vaglio del tribunale di Cosenza in composizione collegiale formato dal presidente Lucia Angela Marletta e dai giudici a latere Claudia Pingitore e Giusi Ianni che emetterà la sentenza il 7 settembre prossimo. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Marcello Manna, Teresa Gallici, Ugo Ledonne, Francesco Santelli, Pietro Sammarco, Angela D’Elia, Gianpiero Calabrese, Aurelio Sicilia, Valentina Spizzirri, Maurizio Nucci e Antonella Ponterio. (a. a.) 

Related posts