Tutte 728×90
Tutte 728×90

Per il Cosenza il giorno più massacrante

Per il Cosenza il giorno più massacrante

Dopo la pausa domenicale, Bruni ha riservato a Caccetta e compagni le temute ripetute. Solo nel pomeriggio un po’ di lavoro con il pallone.

Sette, quattordici, ventuno camicie. Quelle dei Lupi vengono strizzate a multipli di sette visto la mole di lavoro riservata a margine del giorno libero a Caccetta e compagni. Ricomincia così, dopo un giorno di riposo, il ritiro del Cosenza nella splendida location di Lorica. Giornata caratterizzata da sole a sprazzi, ma estremamente dura per i calciatori, costretti alle temute ripetute “45 – 15” da effettuare agli ordini di un vigilissimo professore Roberto Bruni. Mattinata completamente priva di pallone per la squadra, che ha effettuato invece una partitella nel pomeriggio, non prima di aver continuato il massacrante lavoro fisico al quale è stata sottoposta dalla mattinata: si è trattato, secondo la tabella di marcia, del giorno più pesante in assoluto. Allenamento differenziato per i portieri, guidati dal Federico Orlandi, con il quale Perina, Saracco ed il giovane Quintiero hanno condiviso un lavoro fisico la mattina e tecnico il pomeriggio. Ancora fermo ai box Vincenzo di Somma, che potrebbe averne per altri dieci giorni, tutti arruolabili gli altri.

CLICCA QUI PER LE FOTO DEL GIORNO

Related posts