Tutte 728×90
Tutte 728×90

Scaricava intatti i reflui fognari nel torrente. Sequestrato depuratore a Montalto

Scaricava intatti i reflui fognari nel torrente. Sequestrato depuratore a Montalto

Il Corpo forestale dello stato ha provveduto a mettere i sigilli all’impianto mal funzionante. Gravi i danni arrecati all’ambiente.

La Sezione di P.G. – Corpo Forestale dello Stato – della Procura della Repubblica di Cosenza, ha proceduto, coadiuvata dai colleghi del Comando Stazione CFS di Montalto Uffugo, al sequestro dell’impianto di depurazione comunale a servizio delle frazioni Taverna e Pianette, sito in località Taverna agro di Montalto Uffugo perché non funzionante. All’interno della vasca di grigliatura d’ingresso dei reflui fognari è stato rinvenuto un tubo by-pass dal quale i reflui stessi affluiscono nel torrente Annea che alimenta il Crati. I restanti liquami, per mezzo di sistema di pompaggio, vengono immessi invece nelle vasche di depurazione che si sono presentate colme di fanghi ed in completo stato d’abbandono. Le acque in uscita, scaricate per mezzo di altra condotta, erano identiche a quelle in ingresso. Si precisa che i due scarichi si trovano a circa quattro metri di distanza l’uno dall’altro: il tutto con grave danno alla predetta matrice ambientale.

Le indagini delegate dal Sostituto Procuratore della Repubblica Dott.ssa Maria Francesca Cerchiara, coordinate dal Procuratore Aggiunto Dott.ssa Marisa Manzini e sotto la Direzione del Procuratore Capo della Repubblica Dott. Mario Spagnuolo, si collocano nell’ambito di una più ampia strategia della Procura della Procura della Repubblica di Cosenza al contrasto dei reati a danno dell’ambiente.

Related posts