Tutte 728×90
Tutte 728×90

Omicidio Taranto, condannato Domenico Mignolo

Omicidio Taranto, condannato Domenico Mignolo

Emessa la sentenza di primo grado per il delitto avvenuto nel 2015 in via Popilia.

Il gup del tribunale di Cosenza Alfredo Cosenza, col rito abbreviato, ha condannato a 18 anni di carcere Domenico Mignolo presunto assassino di Antonio Taranto, ammazzato il 29 marzo del 2015 in via Popilia. La procura di Cosenza, rappresentata in giudizio dai pubblici ministeri Donatella Donato e Antonio Bruno Tridico, aveva richiesto una condanna a 30 anni di reclusione. Condannati a un anno e sei mesi anche Riccardo Altomare, difeso dall’avvocato Palo Greco, e Leonardo Bevilacqua (difeso dall’avvocato Rossana Cribari), accusati di favoreggiamento e false dichiarazioni alla polizia giudiziaria e al pm, mentre Maria Luisa Occhiuti – difesa dall’avvocato Rossana Cribari – per gli stessi reati è stata assolta perché il fatto non sussiste. Mignolo, difeso dagli avvocati Filippo Cinnante e Andrea Sarro, inoltre è stato condannato al risarcimento dei danni in favore delle parti civili costituite attraverso gli avvocati Mariarosa Bugliari, Angela D’Elia e Francesco Tomeo. Motivazioni entro 90 giorni. La difesa di Mignolo presenterà ricorso in Appello. (a. a.)

Related posts