Tutte 728×90
Tutte 728×90

Simeone-Cosenza, stasera la prima volta con un ritardo di 25 anni

Simeone-Cosenza, stasera la prima volta con un ritardo di 25 anni

Le strade del Cholo e dei rossoblù, si sarebbero dovute incontrare nel torneo di Serie B ’91/’92, ma un infortunio bloccò l’allora centrocampista del Pisa in entrambi i match.

Basta l’anno per ricordare un campionato indimenticabile. 1991/92: nel campionato di Serie B italiano, militano sia Cosenza che Pisa. Nelle fila dei neroazzurri toscani, c’è un giovane centrocampista argentino che da lì a poco farà strada nel mondo del calcio. Si chiama Diego Pablo Simeone ed è arrivato in Italia un anno prima dal Velez, quando il Pisa gioca ancora in Serie A, grazie al presidente Romeo Anconetani. Un mito del calcio di quei tempi, al quale oggi  è dedicato anche lo stadio della città toscana. Sebbene il Cholo disputi una buona stagione dal punto di vista personale, il Pisa retrocede (e fino ad oggi non ha ancora rivisto la Serie A). Simeone, nonostante le offerte, rimane in Toscana. Il centrocampista argentino, a soli 21 anni, è uno dei titolari di quella squadra allenata prima da Luca Giannini e poi da Ilario Castagner e costruita per provare a tornare subito in A. Nelle due partite giocate quell’anno tra Pisa e Cosenza però, Simeone è out per infortunio, rimandando a stasera il suo approdo nella città bruzia. All’andata, si gioca al San Vito con i Lupi che vincono per 2-0 grazie ai gol di Compagno e Coppola. Al ritorno, il Pisa si vendica con un netto 4-0 grazie alle reti di Taccola, Ferrante e doppio Scarafoni. Simeone, con 24 presenze e 2 gol, saluta a fine anno Pisa e l’Italia per volare al Siviglia, in Spagna. Tornerà nel Belpaese 5 anni dopo come uno dei centrocampisti più forti del mondo. Ad attenderlo c’è l’Inter ed un’altra maglia neroazzura ben più importante. Quel campionato di Serie B invece, il Pisa lo termina alle spalle del Cosenza. Neroazzurri al 6° posto, e Cosenza… inutile ricordarlo. (Alessandro Storino)

Related posts