Tutte 728×90
Tutte 728×90

Bari-Cosenza: le pagelle

Bari-Cosenza: le pagelle

Molto bene Tedeschi e Blondett, così come i due centrocampisti centrali. Da rivedere invece il reparto offensivo dimostratosi poca cosa al cospetto degli esperti pugliesi.

Non è stata una gara negativa da parte del Cosenza, perché va contestualizzata la partita. Di fronte c’era la corazzata Bari che ambisce al salto di categoria. Contro l’undici di Stellone hanno fatto molto bene Tedeschi e Blondett, così come Capece e Caccetta. (Antonio Clausi) 

PERINA: VOTO 6 Sicuro come al solito, i tiri dalla distanza gli fanno il solletico. Attento sui calci piazzati, sfortunato sul gol.
CORSI: VOTO 5 Sbaglia stranamente un serie di semplici appoggi ed appare lontano dalla forma migliore. Fumoso in occasione dell’1-0.
TEDESCHI: VOTO 7 (il migliore) Sente odore di Serie B e si esalta. Nel primo tempo controlla da vicino Maniero e alza la voce con Monachello.
BLONDETT: VOTO 6.5 Come il compagno di reparto dà saggio delle qualità da stopper vero ormai assimilate nel tempo.
PINNA: VOTO 6 Ha un cliente scomodo, Defendi, ma non rinuncia alle sue ripartenze. Si contiene nella ripresa e si stringe al fianco di Blondett quando i galletti sono dirompenti.
CRIACO: VOTO 5.5 Cassani lo tiene a bada capendo abbastanza presto le movenze del giocoliere reggino.
CAPECE: VOTO 6.5 Buon geometrie in mezzo al campo e non tira indietro la gamba. Bravo su un numero che manda a farfalle Monachello, meno quando perde palla sulla sua trequarti.
CACCETTA: VOTO 6.5 Non è al meglio dopo l’infortunio, subisce subito un brutto colpo e regge fin quando può.
CAVALLARO: VOTO 5 Sull’out mancino si accende a sprazzi, da seconda punta non si vede mai.
APPIAH: VOTO 5 (il peggiore) Moras e Di Cesare lo annullano fisicamente, ma è anche vero che non riceve una palla che sia una in profondità. Esce a fine primo tempo.
GAMBINO: VOTO 5.5 La stazza lo aiuta nei duelli aerei, ma l’andazzo della partita lo porta a battersi lontano dall’area di rigore.
ROSELLI: VOTO 6 La partita la prepara bene perché il Cosenza le transizioni attive le fa con intelligenza. Situazioni interessanti però si perdono sulla trequarti, dove i rossoblù non sono riusciti ad imbastire quasi mai un’azione pericolosa.

subentrati:
STATELLA: VOTO 6 Prova a prendere campo con le sue proverbiali ripartenze. Ci prova anche con un bolide che ha poca fortuna.
MUNGO: VOTO 6 Qualche giocata, nello stretto può fare male.
BACLET: VOTO 5.5 In crescita, ma entra a gara ormai compromessa.

Related posts