Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ciuf ciuf: ritorna il treno della Sila e poi il via a “Transumanze SilaFestival”

Ciuf ciuf: ritorna il treno della Sila e poi il via a “Transumanze SilaFestival”

Oggi verrà riaperta la tratta a Camigliatello Silano alla presenza del presidente della Regione, Oliverio. Dopo otto anni di abbandono riapre la stazione ferroviaria.

Una delle tratte più belle, più suggestive. Un viaggio nel cuore della Sila che, negli anni ottanta e novanta, ha consentito a tanti scrittori, narratori, semplici viaggiatori di farsi ammaliare dalle bellezze dell’altopiano silano (il più grande d’Europa per estensione).
Tutto è pronto a Camigliatello Silano. Dopo otto anni di fermo oggi alle ore 17 il presidente della Regione Oliverio darà ufficialmente il via alla ripresa del servizio dello storico “treno della Sila” sulla tratta Moccone-Camigliatello-San Nicola. Il convoglio turistico a vapore avrà 120 posti, su carrozze rigorosamente d’epoca, e attraverserà il Parco Nazionale della Sila. Alla cerimonia di inaugurazione saranno presenti i dirigenti di Ferrovie della Calabria, sindaci, consiglieri regionali e provinciali, amministratori locali, operatori turistici e cittadini. Di seguito la nota dell’Ufficio Stampa della Giunta regionale.
“Finalmente –afferma il presidente della Regione- si realizza un progetto che abbiamo fortemente voluto e sostenuto e su cui abbiamo impegnato risorse ed energie. Il tratto ferroviario che collega San Giovanni in Fiore a Cosenza attraversando l’Altopiano Silano è un patrimonio storico e di ingegneria industriale che non poteva essere perduto. Per questo motivo, nel quadro di un programma complessivo di interventi che riguarda il recupero di diverse strutture incompiute o lasciate nell’abbandono nella nostra regione, abbiamo deciso nei mesi scorsi, di concerto con il Commissario straordinario di Calabria Verde Mariggiò e con il Direttore di Ferrovie della Calabria Lo Feudo, di realizzare un intervento di riqualificazione e recupero della tratta ferroviaria silana e di ristrutturare la vecchia stazione di Camigliatello silano per destinarla a uso turistico e sociale. Ora il sogno è diventato realtà e contribuirà notevolmente alla valorizzazione e al rilancio turistico dello straordinario patrimonio di bellezze paesaggistiche e naturali che è la Sila. Ringrazio i dirigenti, le maestranze di Ferrovie della Calabria, il Commissario e il personale di “Calabria Verde” che, con grande impegno e passione, hanno contribuito alla realizzazione di una iniziativa che arrecherà senz’altro benefici e vantaggi a quanti vivono ed operano in questa area del territorio regionale che ha tutti i numeri per essere e diventare un grande polo di attrazione turistico”.
Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa verranno illustrati il calendario dei viaggi, le modalità per poter usufruire del treno a vapore e il servizio “online” dal quale sarà possibile prenotare ed acquistare il posto a bordo del convoglio. Sempre oggi, insieme al “treno della Sila”, il presidente Oliverio darà ufficialmente il via anche al “Transumanze Silafestival Village”, un appuntamento di festa, musica, cultura ed incontri assolutamente da non perdere. Il cartellone si presenta ricco di eventi e animerà, dall’ 8 al 15 agosto, tutta l’area della Stazione delle Ferrovie della Calabria di Camigliatello Silano in cui verrà allestito un vero e proprio “villaggio”. (c.c.)

Related posts