Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il keniano Lokomwa sceglie la Calabria e Leone come allenatore

Il keniano Lokomwa sceglie la Calabria e Leone come allenatore

A seguire il due volte vincitore della Stramilano tra i boschi della Sila, c’è il direttore tecnico della Cosenza K42. Dalle alture del Rift Valley, in territorio Masai, il passo è stato breve.

Anche il keniano Thomas James Lokomwa entra a far parte del team di atleti preparati dall’allenatore specialista di mezzofondo Maurizio Leone. Dopo un periodo di consulenza a distanza, il vincitore di due edizioni della Stramilano ha scelto il Direttore Tecnico della Cosenza K42 come suo allenatore. Thomas Lokomwa, classe 1987, tesserato par la società toscana G.P. Parco Alpi Apuane diretta dal presidente Graziano Poli, è adesso in Sila a trascorrere un periodo di preparazione in quota in vista dei prossimi impegni in giro per l’Europa. Dalle alture della provincia del Rift Valley, in territorio Masai, agli altopiani silani, il passo è stato breve visto la similitudine morfologica dei due territori e da qualche giorno Lokomwa sgambetta leggiadro tra Moccone, Monte Curcio, Lorica fino a su sulla strada delle Vette. Nella storia dell’atletica regionale un campione del calibro di Lokomwa, 18° nel ranking mondiale, mai era approdato in Calabria a compiere un ciclo di allenamenti cruciali per il raggiungimento di importanti obiettivi stagionali. E tra gli obiettivi da centrare entro fine anno, Thomas Lokomwa punta decisamente a scendere sotto i 28’ sui 10.000 metri e sotto i 60’ sulla mezza maratona. Nel 2015 il compagno di squadra del cosentino Andrea Pranno, oltre ad ever tagliato per primo il traguardo della Stramilano Half Marathon in 1h00’33’’, stabilendo il suo nuovo personal best, ha vinto anche la Placentia Half Marathon a Piacenza, il Giro Podistico Città di Udine, il Kenya Expo Run a Milano, la Stralugano a Lugano e la Corrida di San Geminianoa Modena, tutte gare inserite nel circuito internazionale di corse su strada. Quest’anno a marzo ha vinto la Mezza Maratona di Città di Fucecchio e rivinto a maggio la Placentia Half Marathon in 1h00’56’’. Tra le sue cose migliori in carriera, Lokomwa ha battuto nel 2013 il connazionale Longosiwa, olimpionico sui 5000m a Londra 2012 e l’etiope Imane Merga, campione mondiale di cross 2011. La massima aspirazione dichiarata da Thomas Lokomwa è ora specializzarsi sui 42 km per ambire alle olimpiadi di Tokyo del 2020. Per Leone un’altra stimolante sfida da affrontare.

Related posts