Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli: “Finalmente e…scusate il ritardo”

Roselli: “Finalmente e…scusate il ritardo”

Il tecnico raggiante a fine gara: “Prima della gara ho detto ai ragazzi che avevamo una grande possibilità. Siamo felici ma da stasera a mezzanotte bisogna pensare al Taranto”.

Segnatevi questo giorno: 28 Agosto 2016. Lezione di calcio del Cosenza al Ceravolo di Catanzaro. Non c’è giorno da oggi a venire che non ricorderemo la doppietta di Caccetta e la rete di Gambino. Uno show dei Lupi nella tana delle aquile. I calci da fermo hanno permesso di mettere a segno tre reti con una cadenza killer per i giallorossi. A fine gara entusiasmo e scene di ordinaria follia tra i tifosi. Abbracci, urla e festa grande nello spogliatoio dei rossoblu. A fine gara il tecnico Roselli è raggiante. “Prima della gara ho detto ai ragazzi che avevamo una grande possibilità. L’unica cosa che posso dire ai tifosi è…scusare il ritardo”. Il tecnico fornisce titoli da prima pagina di giornale. Eh si, un ritardo durato 66 anni ma che, oggi, vengono cancellati con una prestazione da urlo. “Nei derby da calciatore il sottoscritto è stato sempre fortunato. Poi sembrava che qui, contro il Catanzaro, non riuscissimo a sbloccarci ma finalmente ce l’abbiamo fatto. Ancora non abbiamo identità precisa e concretezza e ci sono dei meccanismi che vanno oliati. Nel primo tempo sentivamo la partita. Poi l’abbiamo vinta non perché l’abbiamo meritata ma perché siamo stati più concreti”. Poi a chi dice che a Cosenza li attendono da eroi, Roselli risponde. “Siamo felici ma da stasera a mezzanotte bisogna pensare al Taranto”. Finale con ringraziamenti. “A tutti e anche ai medici e fisioterapisti che hanno recuperato giocatori fermi da tempo. Grazie a tutti, questa vittoria è merito di tutti”. (co.ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it