Serie C

Pure il Foggia parte bene: 2-1 all’Andria. Tabellino e voti del posticipo

Sarno dal dischetto e Padovan nella ripresa piegano un’arcigna Fidelis nel deserto dello Zaccheria. E’ stato il primo match senza De Zerbi.

Il Foggia piega di misura una Fidelis Andria apparsa più intenzionata a darle (le botte) che a far gioco. Meno “tiki-taka” più profondità. Questo, in sostanza, il cambiamento portato da Giovanni Stroppa che mischia anche un po’ le carte mandando Martinelli in panchina per far giocare Coletti titolare centrale di difesa.

Il Foggia, però, dopo un avvio incoraggiante, si perde per strada e l’Andria riesce comunque a rendersi pericolosa. Alla fine i satanelli fanno propria la contesa nella ripresa, grazie anche a due cambi azzeccati da mister Stroppa. Fuori un non esaltante Agazzi, dentro il “geometra” Quinto e fuori un volenteroso Letizia, dentro il decisivo Padovan.

I rossoneri passano in vantaggio con Sarno che trasforma un calcio di rigore giustamente concesso dall’arbitro Robilotta per atterramento di Cilli ai danni di Riverola con lo spagnolo pronto a raccogliere la corta respinta del portiere andriese su botta da fuori area di Angelo. La gioia però dura poco più di cinque minuti perché Onescu ristabilisce la parità trafiggendo Guarna, reo di un rinvio fatto con i piedi (in tutti i sensi).

Passa un minuto e Allegrini si fa buttare fuori per evidente fallo di cattiveria su Riverola. Al trentesimo della ripresa Padovan sigla il definitivo 2-1 deviando sotto porta un cross basso del solito Angelo sulla destra ben lanciato da Quinto. Vittoria meritata per i dauni che hanno dovuto patire l’assenza del pubblico sugli spalti per via della squalifica del campo. Prossimo match a Siracusa, contro una neopromossa, al cospetto del quale rientrerà capitan Agnelli reduce dalla squalifica. (articolo e foto tratte da foggiatoday) 

Il tabellino:
FOGGIA (4-3-3):
Guarna 5; Angelo 6.5 Coletti 6 Empereur 6 Rubin 6.5; Gerbo 6 Agazzi 5.5 (24’ st Quinto 6) Riverola 6.5; Sarno 5.5 Letizia 5 (19’ st Padovan 7) Chiricò 6.5 (43’ st Sicurella sv). A disp.: Sanchez, Tito, Loiacono, Saniz Maza, Martinelli, Dinielli, Viola, Sansone. All.: Stroppa 6
FIDELIS ANDRIA (4-4-3): Cilli 6; Tartaglia 6.5 Allegrini 4.5 Aya 6 Curcio 5; Starita 6 (14’ st Annoni 6) Piccinni 5.5 Matera 6 (46’ st Volpicelli sv) Onescu 6; Cianci 5 (34’ st Fall 6) Mancino 6. A disp.: Pop, Masiero, Minicucci, Berardino, Cruz, Imbriola. All.: Favarin 6
ARBITRO: Robilotta di Sala Consilina
MARCATORI: 5’ st Sarno (F, rig.), 8’ st Onescu (A), 30’ st Padovan
NOTE: Pubblico assente per la squalifica dello stadio Zaccheria. Espulso: Allegrini (A) al 10’ st per gioco scorretto. Ammoniti: Onescu (A), Tartaglia (A), Cilli (A), Gerbo (F), Cianci (A), Piccinni (A), Riverola (F) Angoli 5-1 per il Foggia. Recupero: 1’ pt – 5’ st

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina