Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, che fiducia dopo il derby. Per il 42% si arriverà tra le prime quattro

Cosenza, che fiducia dopo il derby. Per il 42% si arriverà tra le prime quattro

Esito sorprendente sull’effetto-ceravelo per il nostro sondaggio. Il 32% crede invece che Roselli si classificherà tra il quinto e il decimo posto.

C’è fiducia ed ottimismo, specialmente dopo la vittoria nel derby di Catanzaro che ha fatto impennare quanti ancora erano indecisi. Fatto sta che il nostro sondaggio settimanale ha confermato tale trend, tanto che il 42% dei fan rossoblù credono che il Cosenza possa stazionare tra il secondo e il quarto posto, migliorando così il quinto piazzamento di una stagione fa. Il 32% ha invece collocato Gambino e compagni nella zona di partenza, vale a dire tra il quinto e il decimo posto che ugualmente significherebbero playoff. C’è, inoltre, chi ha ragionato esclusivamente con il cuore parlando di primo posto (16%) e chi ha fatto del pessimismo la sua arma: il 6% ha parlato di salvezza, il 3% sostiene che si arrivi oltre i primi dieci. Tanti anche i vostri commenti. Massimo crede “che attualmente questa squadra non è da prime cinque posizioni, penso che si può salvare tranquillamente ma non può aspirare alla lotta per salire. Mi fa ridere la dichiarazione di Guarascio sulla Gazzetta del Sud dove dichiara che questa squadra è più forte di quella dello scorso anno”. Roberto è di parere opposto: “Ma come fate a dire che è inferiore allo scorso anno? La difesa è uguale, manca Ciancio che non ha mai giocato, il centrocampo è nettamente superiore e l’attacco sulla carta anche. Arrighini ci ha fatto disperare e La Mantia vale Baclet e Gambino. In più c’è Mungo. Nettamente più completa almeno sulla carta. Fidatevi”. Su Facebook Giovanni scrive: “Da tifoso spero di vincere il campionato. La realtà invece dice che per provare a lottare per il vertice mancano 2/3 elementi di spessore. Sperando che Roselli non commetta gli errori dello scorso anno”. Gianfrancesco, infine, sentenzia: “Io dico nelle prime tre! Lecce e Matera le vedo messe bene. Per il resto il Foggia è molto più debole dello scorso anno ed ha un allenatore che non arriverà a natale. Il Catania parte da -6 ed ha Rigoli che va bene per una squadra da salvezza”.

 

Related posts