Tutte 728×90
Tutte 728×90

Papagni: “Cosenza sulle ali dell’entusiasmo”

Papagni: “Cosenza sulle ali dell’entusiasmo”

Il tecnico del Taranto alla vigilia del match del Marulla sottolinea: “I Lupi hanno la stessa ossatura degli altri anni, io voglio vedere i miei crescita”.

Alla vigilia del primo incontro casalingo della stagione 2016 2017, che vedrà il Cosenza affrontare sul terreno di gioco del San Vito-Gigi Marulla alle ore 20.30 il neo promosso Taranto, a parlare in conferenza stampa è il tecnico della compagine pugliese, Aldo Papagni. (foto franco capriglione). Il tecnico tarantino afferma che quella di domenica sarà una partita dura, contro un avversario che, dopo il blitz esterno di Catanzaro, viaggia sulle ali dell’entusiasmo lanciando il guanto di sfida ai top team del girone C di Lega Pro. “Un aspetto fondamentale di questo Cosenza è sicuramente la conoscenza. Hanno lo stesso tecnico e gli stessi giocatori da più stagioni e questo è sicuramente un punto a favore. Già lo scorso anno hanno sfiorato i play-off e, venendo da una vittoria storica in quel di Catanzaro, viaggiano sulle ali dell’ entusiasmo”. Così debutta il tecnico nativo di Bisceglie che poi prosegue: “Contro il Cosenza mi aspetto una crescita sul punto di vista fisico e di conseguenza tecnico. Rispetto alla scorsa partita ci sono più allenamenti che abbiamo messo nelle gambe e nella mente. Sono arrivati altri giocatori e di conseguenza abbiamo la necessità di conoscerci meglio. Il nostro obiettivo e migliorare giorno per giorno”. Per concludere non possono mancare battute sulla probabile formazione anti-Cosenza, ma il tecnico tarantino non si sbilancia affermando: “Bobb e Viola, potenzialmente, sono giocatori spendibili. Forse quello più pronto, che potremo vedere in campo domenica sera, è Viola. Lui è più pronto perchè ha fatto tutta la preparazione con il Foggia e ha giocato qualche partita di Coppa e, se non dall’inizio, potrebbe scendere in campo a partita in corso. Bobb, invece, anche se ha svolto la preparazione con il Chievo Verona, viene da un problema fisico e lo voglio recuperare al cento per cento prima di schierarlo. In porta, sicuramente ci sarà Maurantonio. Al momento Makarov non è pronto fisicamente”. (Francesco Pellicori)

Related posts