Tutte 728×90
Tutte 728×90

Droga nel Savuto, parte il processo a carico di cinque imputati

Droga nel Savuto, parte il processo a carico di cinque imputati

Il collegio difensivo solleva delle eccezioni sull’inutilizzabilità delle intercettazioni telefoniche, ma il giudice non accoglie le istanze della difesa e conferisce l’incarico di trascriverle al perito Zengaro.

E’ iniziato questa mattina il processo ai presunti spacciatori della Valle del Savuto arrestati nei mesi scorsi dalla Compagnia dei carabinieri di Rogliano. I cinque imputati, Roberto Junior Olibano, Iside Marincola, Giovanni Pagliaro, Salvatore Calandrino e Domenico Falbo, sono accusati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Dopo aver costituito le parti processuali, il collegio difensivo ha sollevato alcune eccezioni in riferimento all’attività tecnica. L’inchiesta, coordinata dal pm Giuseppe Visconti e condotta dai carabinieri della Compagnia di Rogliano, avrebbe accertato un’attività di spaccio iniziata nel 2012 tra Rogliano e Marzi e spostatasi in tutta la Valle del Savuto fino a raggiungere, in pochissimi casi, la città di Cosenza. Il processo è stato rinviato al 19 settembre per conferire l’incarico al perito Nicola Zengaro che dovrà trascrivere le intercettazioni telefoniche, ritenute utilizzabili dal giudice monocratico Giusi Ianni. Il collegio difensivo è composto dagli avvocati Raffaele Brunetti, Antonella Rizzuto, Antonio Gerace, Anna Francesca Altomare, Pasquale Vaccaro, Filippo Cinnante, Antonio Aloe e Paolo Pisani. (a. a.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it