Tutte 728×90
Tutte 728×90

Matera-Cosenza: le pagelle

Matera-Cosenza: le pagelle

Partita alla fine sfortunata per i rossoblù. Bene Pinna e il capitano Caccetta, male invece Cavallaro e tre calciatori su quattro della difesa insufficienti.

E’ stata una gara incredibile dove, a conti fatti, probabilmente il Cosenza non avrebbe meritato di uscire sconfitto dal XXI Settembre. Le occasioni sono arrivate, logico attendersele contro il 3-4-3 di Auteri e con gli esterni offensivi schierati da Roselli. I rossoblù hanno saputo soffrire, ribaltando lo 0-1 e sfiorando il 3-1. Poi i cambi (Iannini e Negro) hanno fatto la differenza. (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 6 Chiamato in causa da una staffilata di Carretta, graziato un paio di volte dalla mira errata degli attaccanti di casa.
BLONDETT: VOTO 5 Inizia male ciccando due volte la sfera e generando altrettanti pericoli per i suoi. Soffre eccessivamente Carretta ed è impreciso sul 3-2.
TEDESCHI: VOTO 5.5 Nel primo tempo il Matera sfonda anche centralmente, meglio nella ripresa. Sua la deviazione fatale (foto veglia).
MADRIGALI: VOTO 5 Molla Infantino che trova un gol pazzesco, poi si difende bene fino al 2-2 dove ha delle colpe.
PINNA: VOTO 7 Lo chiamavano sostanza. Ha compiti prettamente difensivi e contiene Strambelli sostituito nella ripresa. Gran gol il 2-1.
MUNGO: VOTO 6.5 Da interno di centrocampo non dà la giusta copertura quando Casoli e Carretta attaccano in tandem. Poi trova il jolly si galvanizza e dà tutto.
CAPECE: VOTO 5.5 Messo lì a protezione della retroguardia riempie la cascina di legno, ma nulla più.
CACCETTA: VOTO 6.5 E’ in forma smagliante. Combatte, lotta e si propone.
STATELLA: VOTO 5.5 Non riesce a sprgionare la sua forza dirompente. Prima del fischio d’inizio chiede a Mungo di mandarlo in profondità, ci riesce a tratti.
GAMBINO: VOTO 6 Per la dedizione e il sacrificio profuso meriterebbe otto. Per una punta centrale, tuttavia, serve anche dell’altro specialmente quando si è ad un paio di metri dalla porta.
CAVALLARO: VOTO 5 Ha sul piede la palla del 3-1 che avrebbe chiuso la partita: la sbaglia calciando in bocca a Bifulco. Perde dei contrasti nella zona rossa.
ROSELLI: VOTO 6
Prepara la partita puntando tutto sulle ripartenze anche senza voler imporre il gioco. Adatta i suoi a tre moduli: dal 4-3-3 iniziale passa per un breve periodo al 4-2-3-1 e infine al 5-4-1. E’ stato nella stessa partita fortunato e poi tremendamente iellato.
Subentrati:
CORSI: VOTO 5.5 Dà la copertura che gli viene richiesta, ma al 94’ spazza male.
APPIAH SV

Related posts