Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pellicori, il papà del calcio “ignorante” riparte da Castro per dire ancora la sua

Pellicori, il papà del calcio “ignorante” riparte da Castro per dire ancora la sua

Se oggi si parla di “ignoranza” e si associa il termine al mondo del calcio con estrema tranquillità, molti dei “meriti” ce li ha Alessandro Pellicori. L’attaccante cosentino infatti, ormai 6 anni, si presentò alla presentazione del Torino dicendo testualmente che per i granata: “…darò tutto: massimo impegno, massima cattiveria e massima…ignoranza. Perchè in Serie B, serve la fantasia ma serve anche l’ignoranza per raggiungere gli obiettivi”. Su Youtube il video è diventato un cult. Era appena nato il calcio-ignorante. Che aveva un papà e che da lì in poi non avrebbe mai terminato l’escalation. A parte la doverosa premessa “ignorante”, Alessandro Pellicori è sempre stato un signor attaccante. Partito da Cosenza, ha giocato e segnato dappertutto. Da sud a nord, fino ad arrivare Oltremanica: Lecce, Avellino, Varese, Foggia, Benevento, Grosseto, Catanzaro, Piacenza, Cesena, ancora Avellino, ancora Grosseto, Qpr di Briatore, Mantova e Torino. Dalla Lega Pro, fino alle Serie B. In tutto 284 partite e 73 gol tra i professionisti. Senza dimenticare le 14 presenze ed i 9 gol con la maglia della Nazionale Under 20. Gli è mancata la massima serie ed il rossoblù del Cosenza (che forse avrebbe desiderato…). Nel 2012, ad appena 31 anni, il brusco stop per 3 anni comminato dalla Procura Federale nell’inchiesta Last Bet. Un macigno tremendo che ha in pratica spezzato la carriera di Pellicori. Il possente centravanti bruzio però, non ha perso la voglia di giocare a calcio. E, dopo più di 4 anni, domenica è tornato in campo. Lo ha fatto con la maglia del Castrovillari, in Serie D. Un quarto d’ora sul campo dell’Aversa Normanna (partita persa dai suoi per 2-1) per capire che in questo calcio, Pellicori può ancora dire la sua. Con gli anni (ne ha compiuti da poco 35), le sue qualità non sono certo svanite e mister Viola non c’ha pensato su due volte, volendolo con se in squadra. L’attaccante può essere il valore aggiunto per i rosso-neri. In una categoria nella quale non si è mai esibito ma che, siamo certi, molto presto lo vedrà protagonista. Alessandro Pellicori, dilettante a chi? (Alessandro Storino)

 

Foto: SportActionMagazine

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it