Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Melfi: le pagelle

Cosenza-Melfi: le pagelle

Gara a senso unico al Marulla con i rossoblù che hanno rispettato i pronostici della vigilia. A segno il tridente schierato da Giorgio Roselli.

Vittoria scacciacrisi per i rossoblù che, pur soffrendo per qualche minuto ad inizio gara, hanno avuto poi vita facile contro un Melfi forse fin troppo sbarazzino. Positive le prestazioni dei due esterni del tridente che hanno segnato e propiziato un gol a testa. Mungo, inoltre, è l’elemento su cui costruire una stagione intera.  (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 7.5 Graziato da Pompilio subito dopo il pronti via, è super con un doppio intervento che evita ai suoi di andare sotto. Altre due parate importanti nella ripresa.
CORSI: VOTO 6 Ordinato, prova a scodellare anche qualche palla in area. Bruno non sfonda mai.
BLONDETT: VOTO 6 L’unico elemento della retroguardia che non soffre nei momenti di sbandamento.
TEDESCHI: VOTO 6 Il Melfi si mette in testa che dalle sue parti si affonda come una lama nel burro e in 5’ i lucani penetrano due volte peccando sul più bello. Poi è normale amministrazione.
PINNA: VOTO 6 In affanno su De Montis, impreciso nella battute iniziali. Si riprende strada facendo.
MUNGO: VOTO 7 E’ il jolly della squadra, cresce di condizione gara dopo gara e indovina il corridoio giusto per Cavallaro.
CAPECE: VOTO 6 Dà sostanza davanti alla retroguardia.
CACCETTA: VOTO 6 Fazio e Gammone sono i più viviaci. Alla lunga non reggono il confronto col capitano.
STATELLA: VOTO 7 Dilapida un contropiede esemplare, poi buca Gragnianiello per l’1-0 e genera il raddoppio. Finalmente una prova di spessore.
GAMBINO: VOTO 6.5 Rapace in mezzo all’area di rigore quando spinge in rete il 2-0. Per il resto la solita gara fatta di sacrificio e battaglie volanti.
CAVALLARO: VOTO 7 Sbaglia un tap-in facile facile, ma l’assist per Statella è suo. Come il 3-0 e qualche occasione fallita di troppo.
ROSELLI: VOTO 7 La duttilità di Mungo gli permette di passare con facilità dal 4-3-3 al 4-2-3-1 quando vuole alzare il baricentro. Il Cosenza parte stordito, poi dilaga con il suo tridente.

Subentrati:
RANIERI: VOTO 6 Fa rifiatare Capece svolgendo il compitino.
FILIPPINI: VOTO 6 Manda in porta Cavallaro che scaraventa sul portiere
APPIAH SV

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it