Tutte 728×90
Tutte 728×90

Lo striscione di protesta: “Il Marulla come Alcatraz”

Lo striscione di protesta: “Il Marulla come Alcatraz”

Dalla Tribuna A si leva uno striscione anche verso la Numerata e le autorità presenti. Contestata duramente la decisione di erigere nuove barriere. 

Ma quale barriere… Gli ultrà del Cosenza presenti in tribuna A hanno fatto sentire la loro voce, contestando la scelta degli organi di vigilanza di mettere le barriere al “Marulla”. Chi tifa non è un criminale e le contestate barriere sono state anche oggetto di una riunione che si è svolta nei giorni scorsi in Comune alla presenza del sindaco Mario Occhiuto che ha ospitato una delegazione di ultrà rossoblù. Sarà replicata domani, giovedì, alle ore 16.30 presso la sala stampa dello stadio. Il concetto è chiaro: “Noi le barriere non le vogliamo”. E se qualcuno non ha inteso il senso del coro allora è più semplice leggere lo striscione esposto nel secondo tempo della gara contro il Melfi, rivolto non solo verso il terreno di gioco ma anche verso la Tribuna Numerata e le autorità presenti: “Il “Marulla” come Alcatraz…”. Ma anche no.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it