Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brusca frenata del Lecce, il Foggia “tocca” la vetta. Tabellini e voti della 5° giornata di Lega Pro/C

Brusca frenata del Lecce, il Foggia “tocca” la vetta. Tabellini e voti della 5° giornata di Lega Pro/C

I giallorossi irriconoscibili impattano con la Casertana. Finisce 0-0 Matera-Catania, mentre la Juve Stabia scala la classifica. Blitz della Paganese a Catanzaro.

In attesa che il Foggia oggi scenda in campo, la quinta giornata ha fatto registrare una frenata del Lecce. I giallorossi hanno rischiato di capitolare in casa contro la Casertana facendo un grosso passo indietro rispetto alle precedenti apparizioni. Lo 0-0 dà la possibilità ai satanelli, impegnati stasera a Messina, di portarsi da soli in vetta alla classifica. Il big-match di giornata tra Matera e Catania è terminato 0-0, con gli etnei che hanno bloccato l’impeto dei lucani. Ad approfittarne è la Juve Stabia che sembra essere quella più in forma: il 2-0 al Siracusa porta la firma di Kanoutè e Cancellotti. In scioltezza il Cosenza sulla Vibonese (a segno Gambino e Statella), così come il Taranto nel derby con l’Andria. A decidere il match dello Iacovone è Bollino con una doppietta. Il Fondi spreca un’occasione d’oro a Melfi. In vantaggio di due reti (doppietta di Tiscione), si fa recuperare nel finale dagli acuti di Defendi e Foggia. Finisce 1-1 Monopoli-Reggina: al vantaggio degli ospiti con Porcino, replica Esposito poco dopo. Chiudono il quadro il successo di misura dell’Akragas sul Francavilla (2-1) e il blitz della Paganese a Catanzaro. Le Aquile sono state piegate da Deli e Reginaldo ed hanno trovato il tempo di sbagliare un rigore con Tavares nel finale. Ecco tutti i tabellini di giornata. (Antonello Greco) 

AKRAGAS-VIRTUS FRANCAVILLA 2-1
AKRAGAS (4-3-3):
 Pane 7; Scrugli 6, Carillo 6, Marino 6.5, Russo 5; Salandria 6, Pezzella 6, Carrotta 5.5 (24’ st Coppola 5.5); Cocuzza 5.5 (34’ st Cochis sv), Gomez 6.5 (43’ st Longo sv), Zanini 6.5. A disp: Addario, Assisi, Sepe, Leveque, Greco, Garci, Riggio. All.: Di Napoli 6.5
VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Albertazzi 5.5; Pino 5.5 (29’ st Salatino sv), Idda 6, Abruzzese 6; Triarico 7, Galdean 6.5, Prezioso 5 (24’ st Finazzi 6.5), Abate 5.5 (20’ st Albertini 5.5), Gallù 5.5; De Angelis 6, Nzola 6. A disp: Costa, De Toma, Vetrugno, Pastore, Liberio, Biason, Turi, Tundo, Monopoli. All.: Calabro 6.5
ARBITRO:  Fiorini di Frosinone
MARCATORI: 17’ pt Zanini (A), 17’ st Gomez (A), 30’ st Nzola (F)
NOTE: Spettatori circa 2000. Osservato un minuto di silenzio in memoria di Carlo Azeglio Ciampi. Ammoniti: Pino, Prezioso (VF), Scrugli, Carrotta, Salandria (A). Angoli: 6-2 per l’Akragas Recupero: 1’ pt – 5’ st

 

CATANZARO-PAGANESE 0-2
CATANZARO (3-5-2): Grandi 5; Di Bari 5, Patti 5, Sabato 4,5 (24′ st Sarao 4,5); Esposito 5, Baccolo 5, Roselli 5, Pasqualoni 5 (17′ st Bensaja 5); Giovinco 5; Cunzi 5, Campagna 5,5 (31′ st Tavares 4,5). A disp.: Leone, Icardi,  Moccia, Basrak, Maita, De Lucia, Van Ransbeek All.: Somma 5
PAGANESE (4-3-3): Marruocco 7; Dicuonzo 6, Alcibiade 6, Silvestri 6, Della Corte 6; Maiorano 6 (24′ st Tagliavacche 6), Pestrin 6, Deli 7; Cicerelli 6,5, Iunco 7 (17′ st Caruso 6), Reginaldo 7 (39′ st Celiento sv). A disp.: Mansi, Zerbo, Herrera, Longo, Bernardini, Parlati, Stoia, Celiento All. Grassadonia 6,5
ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta
MARCATORI: 11′ pt Deli, 25′ st Reginaldo
NOTE: Spettatori 1596 (718  abbonati) incasso totale 12498 euro (quota abbonati 5422). Al 36’ Tavares (C) si fa parare un rigore da Marruocco. Ammoniti: Deli, Caruso (P), Patti (C). Angoli: 11-4 per il Catanzaro. Recupero: 1′ pt – 5′ st

 

MELFI-FONDI 2-2
MELFI (3-5-2): Gragnaniello 5.5; Laezza 5, De Giosa 5 (42’ pt Grea 6), Bruno 5.5; De Montis 5 (6’ st Paterni 6), Esposito 6, Fazio 6, Gambone 5 (2’ st Foggia 7), Nicolao 6.5, De Vena 6, Defendi 6.5. A disp.: Viola, Ferrante, Dejori, Libutti, Cittadino, Casiello, Di Vicino, Pompilio, Ferraro. All.: Romaniello 6
FONDI (5-3-2): Baiocco 6; Galasso 6, Signorini 5.5, Mucciante 5.5, Bertolo 6, Squillace 6; Varone 6, De Martino 6, D’ Angelo 6; Albadoro 6 (36’ st Iadaresta sv), Tiscione 8. A disp.: Coletta, Di Sabatino, Bombagi, D’ Agostino, Guadalupi, Addessi, Tommaselli, Pompei. All.: Pochesci 6
ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro
MARCATORI: 12’ pt e 40’ pt Tiscione (F), 24’ st Defendi (M), 29’ st Foggia (M)
NOTE: giornata piovosa, campo pesante, spettatori 800 circa. Al 27’ st espulso Varone (F) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Esposito, Laezza (M), Varone, Mucciante, D’ Angelo (F). Angoli: 5-4 per il Melfi. Recupero 3’ pt – 4’ st

 

MONOPOLI-REGGINA 1-1
MONOPOLI (4-3-3): Mirarco 6; Ricucci 6,  Esposito 7, Bacchetti 6, Pinto 6; Viola 6 (22′ st Franco 6), Nicolini 6.5, Balestriero 5.5; Genchi 5, Montini 5 (16′ st D’Auria 6), Gatto 5.5 (30′ st Mouzakitis sv). A disp.: Pellegrino, Cassano, Mercadante, Difino, Sounas, Bei, Mavrevic, De Vito, Padalino. All.: Zanin 6
REGGINA (4-3-3): Sala 6; Cane 5.5 (35′ st Maesano sv), Gianola 5.5, Kosnic 5.5, Possenti 6; Bangu 6, Botta 5.5, De Francesco 5 (43’ st Knudsen sv); Oggiano 5.5, Coralli 6 (26′ st Bianchimano 6), Porcino 7. A disp.: Licastro, De Bode, Carpentieri, Knudsen, Tripicchio, Lo, Cucinotti, Romanò, Mazzone, Tommasone. All.: Zeman 6
ARBITRO: Proietti di Terni
MARCATORI: 2’ pt Porcino (R), 26′ Esposito (M)
NOTE: Spettatori circa 1000. Ammoniti: Cane (R), Oggiano (R), Ricucci (M), Genchi (M), Sala (R), Kosnic (R). Angoli: 6-3 per la Reggina. Recupero: 1′ pt – 5′ st

 

LECCE-CASERTANA 0-0
LECCE (4-3-3):
Bleve 7; Vitofrancesco 5.5, Cosenza 6.5, Drudi 7, Ciancio 5; Lepore 5, Arrigoni 5 (9’ st Fiordilino 6.5), Mancosu 5 (27’st Tsonev 6); Pacilli 6 (34’st Vutov sv), Caturano 5.5, Torromino 5. A disp.: Chironi, Gomis, Contessa, Monaco, Giosa, Capristo, Vinetot, Maimone, Persano. All.: Padalino 5
CASERTANA (4-3-3): Ginestra 6.5; Finizio 6, D’Alterio 6, Rainone 6, Pezzella; Carriero 6.5, Matute 7, Giorno 6 (26’ st Rajcic 6); Carlini 7, Orlando 6 (37’ st Ramos sv), Ciotola 5.5 (15’ st Colli 6). A disp: Anacoura, Fontanelli, Lorenzini, De Marco, Gala, De Filippo, Taurino. All.: Tedesco 7
ARBITRO: Armando Ranaldi di Tivoli
NOTE: Spettatori: 13mila circa. Ammoniti: Drudi, Cosenza, Caturano (L), Rainone, Ginestra (C). Recupero: 1’ pt – 4’ st

 

MATERA-CATANIA 0-0
MATERA (3-4-3): Bifulco s.v.; Mattera 6, De Franco 6, Ingrosso 6; Di Lorenzo 6, Armellino 6 (20’ st De Rose 6), Iannini 7, Casoli 6.5; Carretta 6 (35’ pt Sartore 6.5), Infantino 5, Negro 5 (31’ st Louzada sv). A disp.: D’Egidio, Scognamillo, Meola, De Rose, Taccogna, Strambelli, Sartore, Strambelli, Louzada, Piccinni. All.: Auteri 6
CATANIA (4-4-2): Pisseri 6; Nava 6, Gil 6, Bastrini 6, Djordjevic 4.5; Biagianti 6, Scoppa 6, Silva 5 (15’ st Di Grazia 6), Fornito 5.5; Russotto 5.5 (30’ st Di Cecco sv), Paolucci 5 (30’ st Anastasi 6). A disp.: Martinez, De Santis, Mbodj, Di Cecco, Di Grazia, Bucolo, Sessa, Barisic, Anastasi, Calil, Piscitella. All.: Rigoli 6
ARBITRO: Paolini di Ascoli Piceno
NOTE: Spettatori: 3471 totali. Prima dell’inizio del match è stato osservato un minuto di silenzio per la morte di Carlo Azeglio Ciampi, ex Presidente della Repubblica. Espulso al 21’ st Djordjevic (C) per doppia ammonizione. Ammoniti: Pisseri (C). Angoli: 12-2 per il Matera. Recupero: 2′ pt – 4’ st

 

JUVE STABIA-SIRACUSA 2-0
JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6; Cancellotti 6,5, Atanasov 6, Morero 6 (43’ pt Amenta 5,5), Liotti 6,5; Izzillo 6, Esposito 6 (14’ st Lisi 6), Mastalli 6; Kanoute 6,5 (39’ st Liviero sv), Marotta 6,5, Montalto 6. A disp. Bacci, Riccio, Sandomenico, Camigliano, Salvi, Petricciuolo, Strianese, Rosafio, Ripa. All. Fontana (squalificato, in panchina Caserta) 6.5
SIRACUSA (4-4-2): Santurro 7; Brumat 5,5, Turati 6, Pirrello 5,5, Dentice 5,5 (1’ st Giordano 6); Valente sv (6’ pt Dezai 5,5), Baiocco 5,5, Spinelli 5,5, Di Dio 5,5; Talamo 5,5 (18’ st Longoni 5,5), Catania 5,5. A disp. Serenari, Filosa, De Respinis, Sciannamé, Scardina, Palermo, Toscano, Cassini, De Vita. All. Sottil 5
ARBITRO: De Tullio di Bari
MARCATORI: 32’ pt Kanoute, 38’ pt Cancellotti
NOTE: Spettatori 2000 con circa 50 tifosi provenienti da Siracusa. Espulso al 36’ st Amenta (J) per doppia ammonizione. Ammonito Giordano (S). Angoli 5-3 per la Juve Stabia. Rec.: 2’ pt – 3’ st

 

TARANTO-ANDRIA 2-0
TARANTO (3-5-2)  Maurantonio 6.5; Altobello 6.5, Stendardo 7, Pamblanchi 7; De Giorgi 6, Lo Sicco 6, Bobb 6.5 (11’ st Nigro 6), Bollino 8 Garcia 5.5; Magnaghi 5.5 (33’ st Balzano sv), Balistreri 5.5 (21’ st Viola 6.5). A disp.: Pizzaleo, Nigro, Paolucci, Potenza, De Salve, Cardea, Balzano, Langellotti, Cedric, Viola, De Toni. Allenatore: Papagni 6.5 
ANDRIA (4-2-3-1) 
Pop 6; Tartaglia 6, Allegrini 5, Aya 5.5, Tito 6; Piccinni 6, Matera 5.5 (26’ st Starita 6); Onescu 6, Cruz 5 (4’ st Volpicelli 6), Mancino 5.5 (36’ st Berardino sv); Fall 5.5,. A disp.: Cilli, Starita, Rada, Curcio, Colella, Masiero, Minicucci, Ovalle, Berardino, Volpicelli, Valotti. Allenatore: Favarin 5
ARBITRO:  D’Apice di Arezzo
MARCATORI: 27′ pt Bollino, 49’ st Viola
NOTE: Spettatori circa 9mila. Ammoniti: Lo Sicco (T), Bollino (T), Matera (A), De Giorgi (T); Allegrini (A); Piccinni (A); Berardino (A); Viola (T); Onescu (F). Angoli: 5-2 per l’Andria. Recupero: 1′ pt – 5′ st

Related posts