Tutte 728×90
Tutte 728×90

Eccellenza, la Top 11 di Cosenza Channel

Eccellenza, la Top 11 di Cosenza Channel

La formazione è composta esclusivamente da calciatori che militano nelle squadre della Provincia di Cosenza ed è basata sulle valutazioni dei giornali: Il Quotidiano della Calabria e La Gazzetta del Sud.

Top 11 di questa settimana a forti tinte biancostellate. Lo Scalea infatti, grazie alla vittoria per 3-1 sul Reggiomediterranea di ieri, conferma le sue ambizioni d’alta classifica. Ed ecco che in porta c’è Bellanza, alla prima da titolare in campionato con la nuova maglia. L’ex portiere del Cosenza, classe 1998, è sicuro nelle poche volte in cui i reggini lo chiamano in causa. E’ under anche il difensore D’Amato, sempre dello Scalea. Un altro ’98 di cui sentiremo presto parlare e che ieri si è disimpegnato alla grande. L’altro difiensore è invece Carrozza del Corigliano, calciatore che ha già tanta esperienza nella categoria. L’ex Rossanese ieri è stato uno dei migliori dei suoi nel pareggio di Luzzi. In mezzo un altro scaleoto: il difensore Bucciarelli, arrivato sul Tirreno quest’estate, si sta rivelando una sicurezza. Sulle fasce di centrocampo scegliamo da una parte Naglieri dell’Acri e dall’altra Morrone della Luzzese. Il primo, ieri è stato il match-winner a Tribisacce. Un gol particolare e non festeggiato, visto che fino allo scorso anno era proprio lui il capitano dei giallorossi padroni di casa.  Per Morrone invece, una doppietta alla prima partita casalinga della Luzzese contro il Corigliano.  In mezzo al campo ottima la partita dell’argentino Casas del Trebisacce che, nonostante il ko, ha giocato un’ottima partita. Insieme a lui Petrillo dello Scalea che ormai da anni è un top-player della categoria. Dietro le punte c’è spazio per Gagliardi della Luzzese. Le sue punizioni ed i suoi assist, anche ieri sono stati un fattore per i suoi. In avanti Martinez del Corigliano e Mandarano dello Scalea (nella foto). Il calciatore argentino degli jonici, ha bagnato l’esordio con la nuova maglia segnando due gol decisivi per il pareggio finale. Ha invece regalato magie e gol Nicola Mandarano che, contro il Reggiomediterranea, è risultato il migliore in campo. Voti alti ed applausi per tutti. In panchina premiamo Franco Giugno dell’Acri che, anche se squalificato, ha portato al successo i suoi su un campo difficilissimo come quello di Trebisacce. (Alessandro Storino)

Related posts