Cronaca

Madonna della Catena, spintoni e calci contro i vertici dell’Asp

Il tavolo convocato dal prefetto di Cosenza è stato seguito dai lavoratori della casa di cura di proprietà de iGreco che all’uscita hanno protestato contro il dg dell’Asp Mauro e il direttore amministrativo Bruno. 

Il caos più totale. Spintoni e calci contro i dirigenti dell’Azienda sanitaria ospedaliera dei lavoratori della casa di cura “Madonna della Catena” di Dipingano a seguito del tavolo di confronto organizzato dal prefetto di Cosenza tra i vertici regionali della sanità calabrese, i rappresentanti del gruppo imprenditoriale iGreco, titolari della casa di cura. il Prefetto Gianfranco Tomao, il commissario Scura e il dg dell’Asp Raffaele Mauro e il direttore amministrativo Luigi Bruno. Oggetto della discussione la delibera di assegnazione di 60 nuovi posti letto in favore della struttura sanitaria di Dipingano, che è stata revocata dal dg Mauro per presunte irregolarità nelle procedure di assegnazione. Entro una settimana sarà verificata l’istruttoria.

I lavoratori all’uscita hanno protestato oltre modo contro i vertici dell’Asp, lanciando monetine e intonando cori.

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina