Tutte 728×90
Tutte 728×90

Reggina-Cosenza: le pagelle

Reggina-Cosenza: le pagelle
Photo Credit To www.reggionelpallone.it

Partita brutta al Granillo dove spicca la prestazione difensiva di Blondett. Atteggiamento poco propositivo dei rossoblù.

Una partita brutta, forse eccessivamente, dove a sfigurare non è stata certo la Reggina. Gli amaranto sono stati più dinamici alzando di sovente il suo baricentro. Tra i rossoblù molto bene Blondett che ha spiccato in difesa, mentre sono state da rivedere le prestazioni di diversi suoi compagni e in generale l’atteggiamento del Cosenza tutto. Roselli, infine, nella ripresa non ha dato la scossa dalla panchina: per i rossoblù nemmeno un tiro in porta nella ripresa. (Antonio Clausi)

PERINA: VOTO 6 Presente sulla zuccata di Coralli, dà sicurezza al reparto.
CORSI: VOTO 6 Servono sette camice perché gli sbucano da tutte le parti, ma tutto sommato se la cava su Porcino. Apprezzabile sulle diagonali.
BLONDETT: VOTO 6.5 Le prende tutte sui duelli aerei. Quando non c’arriva si arrangia in acrobazia, ma fa davvero bene anche quando è brutto a vedersi.
TEDESCHI: VOTO 6 Coralli è un cliente scomodo, con le buone o le cattive lo tiene a bada.
PINNA:VOTO 6 In un paio di occasioni concede il fondo ad Oggiano, ma quando decide di avanzare è pericoloso.
MUNGO : VOTO 5.5 Scende in campo nonostante le precarie condizioni, spesso non dà la giusta copertura sulla destra e De Francesco si sovrappone. Poca roba in fase di possesso.
RANIERI: VOTO 5.5 Il terreno di gioco infame lo condiziona un po’. Aumenta i giri col passare dei minuti smistando più palloni. Lascia il posto a Capece.
CACCETTA: VOTO 6 Meno preciso del solito: nel primo tempo regala due palloni agli ospiti. Poi cresce e raggiunge ampiamente la sufficienza. Peccato per la zuccata al 93′.
CRIACO: VOTO 6 Si vede a tratti perché Possenti lo argine fin dal 1’. Cerca invano qualche taglio e, se ci riesce, crea superiorità..
GAMBINO: VOTO 6 Lotta come un leone, ma nella presa Kosnic-Gianola è dura rendersi pericoloso. Una sola palla-gol per lui: è murato sul più bello. Inutile servirlo in profondità perché ha altre caratteristiche.
STATELLA: VOTO 5.5 Raramente innescato per sprigionare l’energia che nasconde nei muscoli. Giusto un paio di accelerazioni: troppo poco per uno come lui.
ROSELLI: VOTO 5.5 Pretattica old style con Mungo che mantiene il posto da mezzala. Squadra un po’ troppo bassa nel primo tempo, poca roba in avanti. Non rischia nulla ripresa, nessun cambio offensivo e un tiro in porta: al 93′. Porta a casa lo 0-0.

subentrati:
CAPECE: VOTO 5.5 Schiacciato ance lui dalla Reggina, si abbassa a protezione della retroguardia.
BACLET: VOTO 5 Lasciato da solo in mezzo al mare, abbandonato al suo destino non la vede mai.
D’ANNA: VOTO 6 Il suo è chiaramente un cambio in ottica difensiva e fa il suo tranne nell’occasione in cui Bangu trova il fondo.

Related posts