Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza di nuovo con la coperta corta. A 48 ore dal match ne mancano quattro

Cosenza di nuovo con la coperta corta. A 48 ore dal match ne mancano quattro

Nuova corsa contro il tempo per Roselli che spera di riaverne almeno due. Ecco le condizioni di Baclet, Cavallaro, Mungo e D’Anna. Roselli presente a bordo campo.

A 48 ore dal match contro la Virtus Francavilla Giorgio Roselli ha di nuovo gli uomini contati, tanto che per la seduta odierna ha convocato una serie di ragazzi appartenenti al settore giovanile. Solo in questo modo ha potuto dare il via alla consueta partitella con cui è solito chiudere gli allenamenti. Gli mancano quattro calciatori over e, considerato il peso specifico di ognuno, non si tratta di quattro qualsiasi. Se Cavallaro e D’Anna si stanno curando autonomamente col permesso del club e torneranno la prossima settimana, Mungo e Baclet sono tallonati dallo staff medico dei Lupi che non li molla un attimo. Il fantasista ex Pistoiese ha passato tutta la settimana a contatto con il fisioterapista Suriano: l’obiettivo è sistemare la caviglia una volta per tutte. A Reggio Calabria ha giocato 90′, probabile però che con la Virtus Francavilla disputi solo uno spezzone di gara. Non è chiaro se dall’inizio o a partita in corso, ma su di lui c’è forte ottimismo. Discorso agli antipodi per Baclet. Ieri l’attaccante francese si è sottoposto ad un’ecografia di controllo che non ha evidenziato lesioni. La punta nei cambi di direzione avverte ancora un po’ di fastidio e probabilmente non verrà rischiata. Per entrambi i calciatori, ad ogni modo, ci sono quasi due giorni per recuperare e rendersi disponibili.

Per ciò che concerne la formazione, Roselli sembra voler aspettare almeno Mungo. Con lui abile e arruolabile, l’undici di partenza sarebbe identico a quello utilizzato nel derby con al massimo un accorgimento: Capece per Ranieri. Le alternative sono due: i tre centrocampisti tutti dal 1′ e il tridente del Granillo, oppure Criaco mezzala e Filippini alla destra di Gambino. Domani pomeriggio se ne saprà di più. Da segnalare che Guarascio ha seguito con Cerri a bordo campo l’intera sessione, compresi i calci piazzati provati al Marulla.

Related posts