Tutte 728×90
Tutte 728×90

“La Grande Cosenza”: «Il degrado inizia a pochi passi da Corso Mazzini» [FOTO]

I consiglieri comunali di opposizione denunciano lo stato di «degrado, abbandono e precarietà» in cui verserebbe la città amministrata dal sindaco Mario Occhiuto. Ecco tutte le foto.

«Degrado, abbandono e precarietà. Sono le tre parole che fotografano la città. Si tratta della Cosenza vera, quella che inizia già dalle traverse di Corso Mazzini. La pagina su Facebook “Cosenza centro storico e periferie abbandonate” vuole raccontare, portare alla luce e spiegare cosa succede davvero nella nostra comunità, quale è la presenza delle istituzioni in questi luoghi, in quali condizioni è costretta a vivere la maggior parte dei nostri concittadini». Lo afferma il consigliere comunale e leader della Grande Cosenza, Carlo Guccione, che da tempo si batte per la riqualificazione urbanistica, culturale ed economica dei quartieri periferici di Cosenza. «Questa pagina su Facebook – continua il consigliere regionale del Pd – è un buon modo per informare la nostra comunità. Ed è una piazza virtuale dove tutti possono raccontare criticità e problemi dei nostri quartieri. Il tour è iniziato. Su via Popilia, lungo rione Bellavista, la stessa immondizia e la stessa sporcizia stazionano immutabili da giorni. A distanza di una settimana lo spettacolo non cambia. Ma anche questa è Cosenza. Anche i cittadini di via Popilia hanno il diritto di essere ascoltati e rispettati dalle istituzioni. Per non parlare del centro storico. Penso a via Bombini, ridotta in pessime condizioni, con una serie di persone costrette a vivere correndo il rischio che un masso, un muro, una parte di tetto gli cada addosso. Se poi pensate di portare i vostri bambini nella storica Villa Vecchia vi accorgerete subito dell’acqua putrida che ricopre una parte dell’anfiteatro. E uno spettacolo indecoroso vi aspetta a pochi passi dal Comune e dalla chiesa di San Nicola. A San Vito un parco dove dovrebbero giocare i bambini è in preda alle erbacce e all’incuria. Tutto questo succede nel più completo silenzio dell’amministrazione comunale». E ancora: «Aspettiamo il contributo dei cittadini. La battaglia per la riqualificazione del centro storico e delle periferie abbandonate appartiene a tutti. È una lotta di tutte le persone oneste che credono in una città migliore e si impegnano affinché le cose cambino. “E’ ora di vederci chiaro” continua ad essere lo spirito della nostra azione politica. E tutti sanno quanto c’è bisogno di vederci chiaro in una città governata soltanto sulla base di interessi personali e clientelari. Intanto i consiglieri della Grande Cosenza hanno già richiesto la convocazione di un consiglio comunale ad hoc sul degrado sociale e urbanistico del centro storico e dei quartieri periferici».

Related posts