Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli, carrambata della moglie Laura in conferenza: “Col Francavilla dipende da noi”

Roselli, <em>carrambata</em> della moglie Laura in conferenza: “Col Francavilla dipende da noi”

Il tecnico del Cosenza festeggia il compleanno e sottolinea: “Filippini devo iniziare a buttarlo dentro per dargli minuti. Non abbiamo voluto rischiare Baclet, che però sta bene”.

cerri-e-chiappetta-con-magliaGiorgio Roselli non si aspettava certo una carrambata del genere in sala stampa. Ad attenderlo, oltre alla consueta schiera di giornalisti, c’era anche sua moglie Laura. Arrivata direttamente da Genova per fargli una sorpresa, ha accolto il tecnico del Cosenza ignaro di tutto nel ventre del Marulla. Qualche istante di baci e abbracci, poi l’argomento torna subito il calcio. “Domani dipenderà molto da noi – ha detto l’allenatore dei Lupi – Il Francavilla finora ha incontrato formazioni di alto livello, ma ho visto le partite e stanno giocando bene. Calabro vanta il giusto mix di elementi esperti e giovani: possono arrivare entro i primi dieci posti. L’insidia maggiore? E’ il 4-1 subito domenica scorsa tra le mura amiche. Le prime due reti sono arrivate su calci piazzati, è stata una partita anomala, ingannevole, che non fa testo. Fuori casa hanno offerto spesso prestazioni importanti. Guai ad abbassare la guardia”. L’argomento della settimana ha riguardato l’infermeria, affollata come raramente in passato. “Mungo ha lavorato molto specialmente in piscina ed è disponibile, Baclet no. Alain è stato fermato precauzionalmente: sta bene, ma non benissimo. Non vogliamo perderlo e quindi abbiamo ritenuto opportuno non convocarlo. L’obiettivo è disporre sempre di 14 calciatori perché ormai i tre cambi servono sempre. Speriamo di avere presto gli infortunati al 100%, perché sono tutti elementi di grande qualità. Il recupero di Cavallaro procede a gonfie vele e tornerà la prossima settimana: per Fondi non credo sia pronto, ma con la Paganese sì”. Chi sta crescendo di condizione è Filippini. “Devo iniziare a buttarlo dentro – ammette il trainer umbro – Era fermo a causa di un infortunio patito sul finire dell’ultima stagione e della mancata preparazione estiva”. Chiusura dedicata alla Coppa Italia. “Sarà fondamentale recuperare tutti per quella partita in modo da poter aumentare il minutaggio di chi finora ha trovato poco spazio. In difesa Blondett e Tedeschi hanno stretto i denti, ma dietro hanno dei ragazzi che devono crescere, specialmente Meroni”.

Prima della conferenza di Giorgio Roselli è stato presentato il nuovo sponsor del club: si tratta di Chiappetta, che grifferà le maglie da gioco con il proprio nome e con il marchio della Volkswagen.

Related posts