Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Francavilla: le pagelle

Cosenza-Francavilla: le pagelle
Photo Credit To Mannarino Salvatore

Gara contratta, risolta da una zuccata del migliore dei Lupi. Da rivedere assolutamente il centrocampo rossoblù che non ha per nulla brillato.

La squadra non si esprime come nelle due partite vinte di fila, contro Melfi e Vibonese, ma ottiene ugualmente la vittoria contro un Francavilla che avrebbe meritato sicuramente il pareggio. Male il centrocampo, dove Caccetta e Mungo non incidono mai. (Antonio Alizzi)

PERINA: VOTO 6 Inoperoso per tutto il match. Esce sui traversoni dalle retrovie con buon tempismo.
CORSI: VOTO 6 Sbaglia diversi passaggi facili e in fase di marcatura non è particolarmente attento. Prende un’ammonizione che onestamente non c’era. Sul gong è l’uomo assist, ma che rischio in occasione del rigore revocato dall’arbitro
TEDESCHI: VOTO 6 Di testa le prende tutte anche se in alcune circostanze lascia troppo spazio ad Abate.
BLONDETT: VOTO 6.5 È il più attento della difesa a quattro. Nelle chiusure è tempestivo, mentre in fase di impostazione trova sempre la soluzione più semplice.
PINNA: VOTO 6 Arriva al tiro in un’occasione ma viene fermato dai difensori gialloblù. A sinistra soffre solo nella parte finale del primo tempo.
MUNGO: VOTO 5 Quasi impalpabile la sua presenza. Non accelera con la palla tra i piedi e dà la sensazione di non essere nella sua giornata migliore. Se non si accende lui la fase offensiva ovviamente ne risente. Dal 27′ st CAPECE: VOTO 6 Smista qualche pallone e si propone al tiro.
RANIERI: VOTO 6 Merita la sufficienza perché nella prima frazione di gioco avvia l’azione più importante costruita dal Cosenza. Ha in dote il passaggio lungo che dovrebbe sfruttare meglio. Dall’11’ st FILIPPINI 6 Ancora indietro di condizione, fa quel che può negli ultimi venti metri ma si vede che non è lucido.
CACCETTA: VOTO 5 Il capitano offre una prestazione nettamente negativa. Non riesce a mantenere la lucidità necessaria per dare ordine e incisività al gioco rossoblù. Tra l’altro rischia anche l’espulsione.
CRIACO: VOTO 5.5 Raggiunge il traguardo delle 100 presenze con la maglia dei Lupi ma nonostante nel primo tempo sia tra i più propositivi non si esprime ai suoi livelli, giocando nei tre d’attacco. Dal 35′ st APPIAH SV
GAMBINO : VOTO 7 Si dà molto da fare per prevalere sulla massiccia difesa a tre del Francavilla Fontana. Non viene servito bene ma quando ha la palla tra i piedi cincischia troppo. Nel finale il guizzo decisivo che dà i tre punti al Cosenza
STATELLA: VOTO 5.5 Poco meno della sufficienza piena perché da lui ci si aspetta molto di più. Se fosse bravo in fase conclusiva così com’è bravo nello smarcarsi dal diretto avversario, creerebbe maggiori pericoli sulla fascia sinistra.
ROSELLI: VOTO 5.5 Sulla prestazione offerta dal Cosenza bisogna tenere in considerazione che il Francavilla Fontana è la miglior squadra che si è esibita al “Marulla”. Tuttavia, è vero che i moduli non contano ma è altrettanto vero che la mentalità e la qualità dei giocatori in partite combattute come quella di stasera possono fare la differenza. Se nel primo caso la squadra non è sembrata pimpante ma un po’ prudente, nel secondo caso l’assenza di Cavallaro si fa sentire tantissimo. I tre punti sono fondamentali, ma il gioco deve migliorare.

Related posts