Tutte 728×90
Tutte 728×90

Presidente del Consiglio comunale replica a Covelli: «Rispetto le regole, sua reazione esagerata»

Presidente del Consiglio comunale replica a Covelli: «Rispetto le regole, sua reazione esagerata»

Pierluigi Caputo precisa quanto sostenuto ieri dal capogruppo del Pd: «Ho garantito la più ampia partecipazione al prossimo Consiglio comunale, per consentire alla quasi totalità dei consiglieri che compongono l’assise comunale di prendere parte ai lavori». 

«Se è trascorso qualche giorno in più rispetto al previsto, è accaduto solo per garantire la più ampia partecipazione al prossimo Consiglio comunale, per consentire alla quasi totalità dei consiglieri che compongono l’assise comunale di prendere parte ai lavori, alla presenza del Sindaco Mario Occhiuto che aveva chiesto un leggero differimento per conciliare la sua presenza in Consiglio con una serie di impegni istituzionali precedentemente assunti». La precisazione è del Presidente del Consiglio comunale Pierluigi Caputo in risposta ad una dichiarazione diffusa dal capogruppo del PD a Palazzo dei Bruzi Damiano Covelli.
«Meraviglia e non poco lo sfogo cui si è lasciato andare ieri in conferenza dei capigruppo il consigliere Covelli, distribuendo patenti di inadeguatezza e dando lezioni, quasi da arbiter elegantiarum. Una reazione la sua – puntualizza Pierluigi Caputo – che coglie di sorpresa e che probabilmente non avrà trovato sponda neanche negli altri consiglieri di opposizione, per quanto si è rivelata priva del necessario garbo istituzionale verso la figura che presiede il civico consesso cui è stato fatto capire che, in assenza di una tempestiva convocazione dell’assemblea, si sarebbe potuta investire della questione anche un’autorità superiore. occhiuto e caputo

Da quando ho avuto l’onore di essere stato designato a presiedere i lavori del Consiglio comunale – sottolinea ancora Caputo – ho improntato il mandato conferitomi al rispetto dei principi della democrazia e della partecipazione, oltre che dei principi regolamentari che stanno a base del funzionamento dell’assemblea comunale. E mai defletterò da questa linea comportamentale che si uniforma essa stessa al buon funzionamento dei lavori del Consiglio e alle corrette relazioni tra maggioranza e opposizione, pur nella divergenza delle opinioni espresse. Per queste ragioni – afferma ancora Pierluigi Caputo – la dichiarazione che il consigliere e capogruppo del PD Covelli ha rilasciato alla stampa appare ancor più scomposta nella misura in cui non tiene conto dell’assoluta adesione da parte del Presidente del Consiglio alla necessità, ineludibile, di mantenere corrette relazioni e di farsi garante della piena agibilità democratica all’interno dell’assemblea, così come si conviene ad un figura che, per sua stessa definizione, non può che essere super partes, come il consigliere Covelli ben sa avendo egli stesso, in passato, ricoperto la mia stessa carica. Il mio auspicio è che questo incidente di percorso, sicuramente non voluto, possa chiudersi al più presto e lasciar posto ad un confronto costruttivo e mai percorso da fin troppe facili strumentalizzazioni, nell’esclusivo interesse della comunità che siamo chiamati a rappresentare».

Related posts