Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti, derby amaro a Catanzaro. Il Cosenza perde 3-1

Berretti, derby amaro a Catanzaro. Il Cosenza perde 3-1

Alla formazione di Tortelli non basta l’acuto Tribulato che ha siglato il momentaneo gol del pareggio. Abatematteo para il secondo rigore consecutivo.

Mai partite banali quella tra Cosenza e Catanzaro e il derby “Berretti” non fa certo eccezione. L’anno scorso due successi per i rossoblù. A Catanzaro (0-1) con gol di Di Somma, a Cosenza, 4-3, con una rimonta storica culminata con un gol di Lacaria allo scadere che ha mandato in estasy i piccoli lupacchiotti. Questa volta, però, a festeggiare sono i giallorossi. Di fatto, l’incontro valido per la terza giornata del girone E del campionato “Berretti” tra Catanzaro e Cosenza si è concluso con la vittoria della compagine allenata da Giovanni Paschetta per 3 a 1.

La partita viaggia sull’equilibrio e fino al 20′ del primo tempo non ci sono azioni degne di nota. Sembrerebbe che solo un episodio possa sbloccare il match e di fatto è quello che avviene al minuto 21′ quando Binetti, per sbaglio, trafigge il proprio portiere e porta il Catanzaro sull’1-0. L’autogol subìto dalla Berretti rossoblù sembra far sbandare la difesa del Cosenza che al minuto 25′ della prima frazione di gioco commette un’ingenuità stendendo un avversario in area di rigore. Per il direttore di gara non c’è dubbio ed è rigore. Dagli undici metri va Nesticò che si fa ipnotizzare da Abatematteo che para il suo secondo rigore stagionale in due partite disputate. Il pericolo sventato sveglia gli ospiti che raggiungo il pareggio quando mancano 10′ al termine della prima frazione di gioco. E’ Tribulato che batte la disattenta difesa giallorossa. Sul risultato di 1-1 termina la prima frazione di gioco.

La ripresa vede i silani spingere sull’acceleratore senza trovare la via del gol. La Berretti del Catanzaro, invece, è più cinica e verso l’ora di gioco trova il punto del 2-1 con il cosentino Molinaro che trova l’angolo giusto per battere Abatematteo. Lo svantaggio taglia le gambe a Tortelli e i suoi in campo non riescono ad organizzare manovre offensive degne di nota. La partita viene chiusa quando manca un quarto d’ora al termine con Macagnone che sfrutta una mischia in area di rigore per portare il Catanzaro sul 3-1 e, dopo 5′ di extra time, il signor Daniele Milone di Terranova decreta la fine delle ostilità. Lo stop, però, non cambia le ambizioni dell’undici agli ordini di Tortelli pronti a rifarsi tra sette giorni sul terreno di casa contro la Casertana. (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
CATANZARO:
Rizzato, Campagna, Imperiale, Cocuzza, Macagnone, Critelli, Nesticò (84′ Talotta), Lionetti, Molinaro (67′ Di Marco), Lanza (50′ Tassone), Fania. A disposizione: Piacente, Cirillo, Pansini, Nicotera, Rocca. Allenatore: Giovanni Paschetta.
COSENZA: Abatematteo, Armentano, Binetti, McGrannaghan, De Luca, Grosso (63′ Canonaco), Stranges, Iudicelli, Lacaria (52′ Ruffolo), Collocolo (79′ Pisani), Tribulato. A disposizione: Quintero, Annone, Chiappetta, Pellegrino. Allenatore: Tortelli
ARBITRO: Daniele Milone di Terranova.
MARCATORI: 21′ Binetti (Cs, aut.), 35′ Tribulato (Cs), 57′ Molinaro (Cz), 73′ Macagnone(Cz)
NOTE: Spettatori circa 100. Campo in discrete condizioni. Clima caldo. Ammoniti: Cocuzza (Cz), Ruffolo (Cs). Corner: 8-4 per il Catanzaro. Recupero: 0′ pt – 5′ st

Risultati della 3^ giornata girone E campionato “Berretti”:
Casertana-Messina 4-0; Catania-Reggina 7-0; Juve Stabia-Siracusa 3-1; Vibonese-Akragas 0-1.  Turno di riposo per la Paganese.

Classifica:
Catania, Catanzaro, Juve Stabia 9; Casertana 6; Paganese*, Cosenza*, Akragas, Reggina 3; Vibonese*, Messina, Siracusa 0.
* una partita in meno.

Related posts