Tutte 728×90
Tutte 728×90

Unical, ecco un nuovo corso di Laurea: iscrizioni da Puglia e Veneto

Unical, ecco un nuovo corso di Laurea: iscrizioni da Puglia e Veneto

L’Unical può vantare un nuovo corso di laurea che finora ha avuto un successo importante: su 20 posti disponibili ci sono state ben 63 richieste di iscrizioni. Martedì arriva anche Andrea Graziosi.

Parte con grandi aspettative il nuovo Corso di laurea in gestione e conservazione dei documenti digitali, istituito dal Dipartimento di lingue e scienze dell’educazione e dal Laboratorio di documentazione dell’Unical, diretto dal professor Roberto Guarasci.

Al suo debutto, il Corso di laurea magistrale ha fatto registrare 63 iscrizioni per soli 20 posti a disposizione. Con studenti in arrivo principalmente dalla Calabria, ma anche dalla Puglia e dal Veneto. Diversi gli atenei di provenienza delle aspiranti matricole: dall’Istituto universitario Orientale di Napoli, all’Università di Catanzaro, da quelle di Firenze, di Padova, di Perugia, di Siena, all’Università della Calabria.

Diverse anche le fasce di età (si va dai 20 ai 50 anni) di chi si è iscritto a questo corso che formerà gli archivisti digitali, figura nuova e obbligatoria nelle pubbliche amministrazioni, ma indispensabile anche in aziende, studi ed enti privati, in grado di archiviare l’ingombrante documentazione cartacea, presente in archivi e depositi, e renderla immediatamente consultabile e ricercabile con semplici digitazioni sul computer. Una banca dati virtuale a disposizione di utenti e amministratori, che eviterà l’accumularsi di documenti cartacei e renderà più semplice ogni operazione di ricerca e consultazione.

Per sottolineare l’importanza dell’avvio di questo corso di laurea, arriverà all’Unical martedì 11 ottobre alle ore 14,30 presso lo University club, anche il presidente dell’Agenzia nazionale Valutazione università e ricerca, Andrea Graziosi. Con lui, all’inaugurazione anno accademico corso di studi magistrale ci sarà il rettore dell’Unical, Gino Mirocle Crisci, Francesco Altimari, direttore Lise (Lingue e scienze dell’educazione) che introdurranno una tavola rotonda su “Interdisciplinarietà, innovazione e valutazione della ricerca: La conservazione del digitale e le nuove professioni”.

Ad aprire i lavori sarà proprio Andrea Graziosi, Presidente Agenzia Nazionale Valutazione Università e Ricerca, dopo di lui Francesca Dovetto, Consiglio Universitario Nazionale, Claudio Biestro, Direttore Personale ed Organizzazione Engineering Ingegneria Informatica S.p.A, moderati dal professore Roberto Guarasci, dell’Università della Calabria.

Related posts