Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Brutium sorride. Con il Marina di Catanzaro 4-2 e clima infuocato

La Brutium sorride. Con il Marina di Catanzaro 4-2 e clima infuocato

Reda sbriga la pratica con una tripletta, ma in campo e sugli spalti si respira aria di derby vero. Alla fine tre espulsi e gara interrotta per qualche minuto nel primo tempo.

Prima vittoria stagionale per la Brutium che sbriga la pratica Marina di Catanzaro con un perentorio 4-2. Il risultato non inganni, perché il match è stato ruvido come conviene ad un derby tra due squadre di Cosenza e del capoluogo regionale. A prescindere dalla categoria e dalla disciplina, impensabile che possa essere una gara come le altre. Mattatore dell’incontro Francesco Reda, che con una tripletta manda in estasi i quasi 300 supporter rossoblù che hanno risposto all’appello lanciato dagli ultras della Curva Nord.

Libero, prima del fischio d’inizio, ha chiesto ai suoi di metterci cuore e grinta: troppo importante tornare sul ring-salvezza. Così è stato al punto che la Brutium prende in parola il suo allenatore e passa in vantaggio al 10’. Il bomber riceve palla al limite dell’area e scaraventa in rete la stessa.

Il clima è teso e in campo il match ne risente. Un’azzuffata sul rettangolo verde tra il tecnico dei Lupacchiotti e l’accompagnatore ospite inasprisce gli animi. Martire e Costantino finiscono sotto la doccia, mentre il calore del pubblico della Brutium costringe il signor Granato di Rossano ad una sospensione della partita di tre minuti. Nel corso della gara, finirà anzitempo negli spogliatoi anche Urso a margine di un secondo cartellino giallo.

Il raddoppio dei rossoblù arriva al 43’ con Attanasio, ma è la ripresa a regalare il pallone allo scatenato Reda, che fa hattrick. Con altri due centri, al 13’ e al 25’ mette in ghiaccio il derby, anche se il Marina di Catanzaro accorcia lo svantaggio fino al 4-2 finale con le reti di Piterà e Corapi. A ridere però è la Brutium che mette legna in cascina. Clicca qui per risultati e classifica.

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA: Sicilia, S. Scarlato, Ponzio, Chiappetta, Urso, Attanasio (36’ st Napolitano), Casciaro, Caruso, Principato (34’ st Greco), Martire, Reda (34’ st Principe). In panchina: Fabiano, De Rose, Manneh, G. Scarlato. Allenatore: Libero
MARINA DI CATANZARO: S. Mauro, Sinopoli, Capicotto, Barbiero, Evaroni, Broccardo (23’ st Caravita), Costantino, Ferrara, Corapi, A. Mauro (20’ st Alberto), Morello (17’ st Piterà). In panchina: Facciolo, Torquato, Posella, Caliò. Allenatore: Patti
ARBITRO: Granato di Rossano (Petrini e Marucci di Rossano)
MARCATORI: 10’ pt Reda (B), 43’ pt Attanasio (B), 13’ st e 25’ st Reda (B); 30’ st Piterà (MC), 35’ st Corapi (MC)
NOTE: Spettatori circa 300. Ammoniti: S. Scarlato, Casciaro, Ponzio, Reda (B); Caravita (M). Espulsi: Urso (B) per doppia ammonizione, Martire (B) e Costantino (M) per condotta antisportiva

Related posts