Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vittoria per il Marulla. Nuove reti alte 1.10 metri e fossato messo in sicurezza

Vittoria per il Marulla. Nuove reti alte 1.10 metri e fossato messo in sicurezza

L’osservatorio ha accettato la linea proposta dal comune dopo gli incontri con la tifoseria. Le reti a mo’ di recinzioni saranno due: una lato spalti, l’altra lato campo di gioco. 

Sembra proprio che la passione dei tifosi abbia avuto la meglio sulla fredda burocrazia. In mattinata, dopo uno scambio di telefonate tra i responsabili di Palazzo dei Bruzi e il Viminale a margine di una serie di incontri con le forze dell’ordine, l’ottimismo sui lavori che interesseranno il Marulla era lampante. Le reti che divideranno gli spalti dal fossato non dovrebbero più essere di 2.20 metri come ipotizzato inizialmente, ma di 1.10. Vale a dire circa 20 centimetri in più rispetto alle ringhiere già esistenti. Non c’è niente di ufficiale ancora, ma i presupposti affinché l’ufficiosità lasci spazio ai timbri di Prefettura e Osservatorio sulle manifestazioni sportive. Di fatto, verbalmente, l’ok è già arrivato.

Nell’intervista in esclusiva concessa a CosenzaChannel.it lo scorso 13 settembre, l’affidatario del progetto, l’architetto Antonio Reda, aveva spiegato nel dettaglio il perché di tali interventi. «Il DM del ’96 numero 61, inasprito in alcuni suoi punti dal ministro Pisanu nel 2005, prevede che la separazione tra il pubblico e gli atleti avvenga in due modi: con il fossato o con una recinzione alta 2.20 metri – disse – Il nostro fossato non è messo in sicurezza perché la ringhiera lato tribuna è alta 90-95 cm anziché 1.10 metri elevabile a 2.20 così come recita l’articolo 6-bis del sopracitato decreto. A decidere l’altezza della rete sono gli organismi preposti all’ordine pubblico (la Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo, ndr)».

La novità è rappresentata dalla doppia rete così come proposto dai tecnici dell’amministrazione comunale. Quella interna verrà montata ex-novo, mentre si sta cercando di capire se la recinzione lato campo possa semplicemente essere innalzata di quanto richiesto. In tutto ciò il fossato, passato nel tempo dall’essere elemento di separazione tra tifosi e rettangolo verde ad elemento di rischio, verrà ricoperto e messo in sicurezza. Si ricorrerà a del massetto liscio per renderlo perpendicolare alle barriere lasciando intatti i canali di scolo e drenaggio.

Non subiranno modifiche, invece, i lavori riguardanti il restyling del resto del Marulla. Ammodernamento dei bagni, creazione delle postazioni per diversamente abili in ogni settore (meno che in Curva Nord), variazione delle cancellate esterne, varchi di accesso e di fuga dovrebbero essere presentati così come ipotizzato nelle prime riunioni. (Antonio Clausi)

Related posts