Tutte 728×90
Tutte 728×90

Centro storico di Cosenza “Terra nullius”?

Centro storico di Cosenza “Terra nullius”?

Riceviamo e pubblichiamo la lettera del consigliere comunale della Grande Cosenza Enrico Morcavallo in merito alla gravissima situazione strutturale del centro storico di Cosenza.

Non si può tagliare sulla sicurezza, quando si tratta di tutelare le vite umane! Quello che è accaduto poche ore orsono, rappresenta una realtà già denunciata da tempo, cioè, la totale ed atavica indifferenza da parte delle Istituzioni, verso i molteplici problemi che attanagliano il nostro centro storico.

Abbandono e degrado, sono queste le parole che riecheggiano nei suggestivi vicoli di “Cosenza vecchia”. Infatti, basta fare un giro, anche nei Viali principali del centro, per rendersi conto dello stato di degrado in cui versa la nostra incantevole “città vecchia”; uno dei borghi più antichi e belli della nostra penisola.

Ormai, da troppo tempo, gli sventurati abitanti del borgo brutio, sono testimoni oculari di un’amara quanto consolidata realtà: l’assenza totale delle istituzioni, totalmente incuranti dei seri problemi che affliggono il centro storico ed i suoi abitanti. Del fiorente borgo, ormai resta solo un ricordo ancestrale, che ha lasciato il posto al nulla!!

Chi ne paga le amare conseguenze, sono ancora una volta gli abitanti, che hanno il “difetto”, di vivere nel favoloso borgo cittadino, e forse proprio per questo assurdo motivo considerati di serie B, o addirittura non considerati!!

I commercianti e tutti gli imprenditori del centro storico, che quotidianamente, con dedizione e passione, esercitano le loro attività nella città di “serie B”, sono allo stremo delle forze, sia dal punto di vista economico che morale. Tutti i calabresi ed in particolare i cosentini, vogliono e devono tornare a vedere e vivere un centro storico gaudente, che deve ritornare ad essere il fiore all’occhiello della nostra amata Cosenza, e non un pericolante e fatiscente agglomerato urbano.

Il nostro splendido centro storico, necessita non solo, di una certosina operazione di recupero diretto alla sostanziale riqualificazione e messa in sicurezza del quartiere, ma anche, di una valorizzazione culturale ed educativa, finalizzata all’arricchimento ed al decoro etico e morale. Il modus operandi del Sindaco e dell’Assessore competente, dovrà tendere anche alla risoluzione dell’atavico ed irrisolto problema della sicurezza strutturale degli innumerevoli edifici storici e di interesse culturale.

Mentre nel resto d’Italia, si spende e si investe nei centri storici, a Cosenza si predilige l’abbandono! Si deve porre fine una volta per tutte a questo nefasto paradosso, che sta causando una visibile decadenza, oltreché, un forzoso spopolamento dello stesso.

L’amministrazione e tutte le istituzioni, devono capire che il degrado e l’abbandono di un borgo storico, coincidono con la degradazione delle radici e della cultura di un popolo e delle sue tradizioni.

Restituiamo a Cosenza “vecchia” i fasti e lo splendore che gli spettano.

Enrico Morcavallo

(consigliere comunale e capogruppo Grande Cosenza).

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it