Tutte 728×90
Tutte 728×90

De Rosis al veleno: “Il mio esonero alla Juvenilia organizzato a tavolino da società e questi 4 calciatori…”

De Rosis al veleno: “Il mio esonero alla Juvenilia organizzato a tavolino da società e questi 4 calciatori…”

“In panchina ci andrà Vitale che non ha il patentito e che se lo farà prestare dal padre. Fin dall’inizio la Juvenilia voleva che allenassi insieme a lui ma mi sono rifiutato. Potevano esonerarmi solo facendomi perdere”.

Se fai l’allenatore di calcio, un esonero ci può sempre stare e fa parte del gioco, ma Alessandro De Rosis, sollevato ieri dalla panchina della Juvenilia Roseto in Promozione dopo 3 sconfitte consecutive, non ci sta e, in esclusiva a Cosenza Channel, ci spiega quali sono i veri motivi secondo il suo punto di vista: “Il mio esonero è stato studiato a tavolino dalla società e da un gruppetto di calciatori dei quali faccio tranquillamente i nomi: il portiere Ciriaco, il difensore centrale D’Angelo, il capitano Golia e La Banca“.

“Il loro progetto – continua De Rosis –  è riuscito perfettamente. Potevano sollevarmi dall’incarico soltanto facendomi perdere le partite e ci sono riusciti. Il portiere addirittura non si è presentato alle trasferte contro Silana ed Amantea e sono stato costretto a giocare con un ragazzo che non può allenarsi perchè è all’università”.

E’ un De Rosis che ne ha per tutti: “Io ne esco da vincitore perchè la società dovrà darmi tutto quello che c’è scritto sul contratto più le spese. La Juvenilia invece manderà in panchina una persona che allena gratis, senza nemmeno il tesserino da allenatore che gli verrà prestato dal padre e che era in accordo per farmi questo giochetto dal primo momento. La società infatti ad inizio della stagione mi ha chiesto di allenare insieme a Vitale ma io mi sono rifiutato e da allora, anche lui ha iniziato a remarmi contro insieme ai suoi ex giocatori che aveva con l’Amendolara lo scorso anno”.

Infine un pensiero su quelli che sarebbero state le possibilità della squadra senza questa situazione: “Sono sicuro che non solo ci saremmo risollevati, ma saremmo arrivati certamente ai play-off. C’erano tutte le possibilità per fare bene così come abbiamo fatto nelle prime 3 giornate, in Coppa Italia e nel precampionato”. (Alessandro Storino)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it