Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, due soluzioni per sostituire Pinna: gli svincolati o Blondett terzino

Cosenza, due soluzioni per sostituire Pinna: gli svincolati o Blondett terzino

Senza contratto ci sono nomi importanti (Pasquale e Marchese), ma si potrebbe anche aspettare gennaio. Cerri è in contatto costante con Roselli e Guarascio.

Il ko di Pinna, già partito da Cosenza per sottoporsi ad una visita specialistica in modo da valutare se sia il caso o meno di intervenire chirurgicamente, ha aperto un dibattito in seno al club rossoblù. Cosa fare adesso che in organico è rimasto un solo terzino (Corsi, ndr)? Il responsabile dell’area tecnica Cerri, da Coverciano dove sta ultimando il corso di direttore sportivo, è in costante con Giorgio Roselli e con il presidente Guarascio. Va presa una decisione: aspettare qualche settimana il recupero di D’Anna e intanto adattare Blondett a sinistra oppure pescare tra gli svincolati senza attendere gennaio? Calciatori senza contratto che possono fare al caso del tecnico umbro ce ne sono, ma nessuno sembra convincere pienamente.

GLI SVINCOLATI. I due nomi per eccellenza sono Giovanni Marchese (‘84), svincolatosi dal Genoa ad agosto e da qualche giorno aggregato al Catania per tenersi in forma mentre aspetta la chiamata giusta dalla B (Pisa e Vicenza in primis), e Giovanni Pasquale (‘84) che ha chiuso la sua esperienza ad Udine. Si tratta dei profili dal pedigree migliore. A seguire c’è Thomas Som (‘88), già ad un passo dal Cosenza a gennaio nell’ambito dell’affare Raimondi. Dal Benevento poi passò alla Casertana e in estate sostenne un provino al Lugano. Altri? Ricordate Davide Bertolucci (‘86), transitato dal Marulla nel torneo 2014-2015? Pure lui è svincolato, come i laterali destri Riccardo Colombo (’82, ex Salernitana) e Angelo Bencivenga (’91, già sondato a luglio). Ma sono destri, appunto, e dovrebbero essere adattati dalla parte opposta.

IL MERCATO. Se non si dovesse optare per la soluzione svincolati, Roselli resterebbe con Corsi e D’Anna fino a gennaio. Blondett verrà all’occorrenza dirottato sull’out mancino e il baby Bilotta, l’unico sempre presente nelle convocazioni e in prima squadra tra i giovani della Berretti, sarebbe autorizzato a sognare l’esordio. Con la riapertura delle liste è fuori discussione che, qualora i tempi di recupero di Pinna fossero eccessivamente lunghi, si cercherebbe in Serie B per migliorare la qualità dell’organico. (Antonio Clausi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it