Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cerri ha seguito tutto l’allenamento. Dopo Andria novità per il terzino

Cerri ha seguito tutto l’allenamento. Dopo Andria novità per il terzino

Statella verrà valutato dai medici del Cosenza. Il capo dell’area tecnica ha parlato con Guarascio e Roselli delle singole ipotesi. Difficile prendere uno dei big svincolati.

La seduta mattutina è stata condizionata dall’infortunio capitato a Statella all’inizio dell’allenamento tattico. Il club, in una nota, ha spiegato che «è rimasto a terra dopo un contrasto con un compagno di squadra». Ha aggiunto che «seguiranno aggiornamenti in merito alle condizioni del centrocampista, che pare aver subito una distorsione alla caviglia». In giornata si sarebbe sottoposto agli esami di rito per conoscere l’entità del problema.

Fatto sta che l’allenamento doveva pur continuare visto che alle porte c’è la sfida di Andria al cospetto di una formazione assetata di punti. Roselli ha regalato ai suoi una sessione di natura atletica, provando poi i calci piazzati. Su queste situazioni di gioco inattivo, spesso risultate decisive in partita, ha preteso che venisse prestata particolare attenzione. La formazione, tuttavia, dovrebbe essere la stessa di quella che ha avuto ala meglio della Paganese . L’unica eccezione sarà Madrigali, ancora assente D’Anna.

A seguire l’intero allenamento a bordo campo c’era il responsabile dell’area tecnica Massimo Cerri. Rientrato da Coverciano dove sta seguendo i corsi per il patentino di ds, ha parlato con Roselli e Guarascio sull’opportunità di tesserare un terzino dopo l’infortunio di Pinna. Inavvicinabile Giovanni Marchese (‘84), mentre Giovanni Pasquale (‘84) ha fatto sapere che vorrebbe aspettare una proposta dalla B. Si deciderà il da farsi dopo la gara di Andria: le opzioni sono aspettare qualche settimana il recupero di D’Anna e intanto adattare Blondett a sinistra oppure pescare tra gli svincolati senza attendere gennaio.

Post source : Cosenza Calcio

Related posts