Tutte 728×90
Tutte 728×90

Contro l’Andria per battere anche la storia. I pugliesi ritrovano Onescu

Contro l’Andria per battere anche la storia. I pugliesi ritrovano Onescu

Il Cosenza non ha mai vinto ad Andria. Favarin ritrova il centrocampista Onescu al quale affiderà il centrocampo. Per l’Andria attacco anemico: penultimo del campionato.

Per essere più forti anche della storia. Il Cosenza che non ha mai vinto da quelle parti, si presenterà stasera al “Degli Ulivi” di Andria con i galloni di favoriti e, soprattutto, quelli di grande squadra. Di fronte ci sarà una squadra agguerrita che venderà cara la pelle. Anche se la Fidelis Andria di quest’anno, non è assolutamente la squadra ermetica dello scorso campionato, quando in panchina con D’Angelo, i bianco-azzurri facevano della solidità difensiva la loro arma migliore. Quest’anno invece sono già 10 i gol subiti ma è soprattutto l’anemia in fase offensiva che preoccupa mister Favarin. Con 5 gol segnati, la Fidelis Andria è il penultimo attacco del campionato. Peggio dei pugliesi ha fatto soltanto la Vibonese con 4. Nelle 4 partite giocate tra le mura amiche, lo scoro degli andresi recita 2 vittoria, 1 pareggio ed un ko nell’ultimo match contro il Monopoli. Sommando a questi gli altri 2 punti in trasferta ecco che arriviamo ai soli 9 punti in classifica. Ben 10 in meno del Cosenza. La storia però è contro il Cosenza che, come dicevamo, non ha mai vinto ad Andria nella sua storia. Per quel che riguarda la formazione, Favarin dovrebbe optare per la conferma del 3-5-2. In porta dovrebbe giocare Poluzzi. I tre difensori dovrebbero essere Aya, Allegrini e Rada. Sulle fasce dovrebbero agire Tartaglia a destra e Tito a sinistra. In mezzo Piccinni, Onescu (al rientro dopo la squalifica) e Minicucci. In avanti sicuro Cianci. Si giocano una maglia Cruz e Fall. (Alessandro Storino)

Fidelis Andria (3-5-2): Poluzzi; Aya, Allegrini, Rada; Tartaglia, Piccinni, Onescu, Minicucci, Tito; Cruz, Cianci. A disp.: Pop, Klaric, Cilli, Colella,  Volpicelli , Matera, Starita, Ovalle, Valotti, Berardino, Annoni. All.: Favarin

Related posts