Tutte 728×90
Tutte 728×90

L’Acri supera il Corigliano e torna alla vittoria (3-1). Il racconto del match

L’Acri supera il Corigliano e torna alla vittoria (3-1). Il racconto del match

Al “Pasquale Castrovillari”, nella settima d’andata d’Eccellenza, il Corigliano perde l’imbattibilità esterna. L’Acri, infatti, grazie ad un buona prova  fa suo il derby vincendo per 3 a 1. Jonici ordinati in campo ma in gara per poco più di un tempo e soprattutto troppo infruttiferi nel reparto avanzato. I silani, invece, tornando al successo mettono fine ad una settimana critica dopo due sconfitte consecutive, tra coppa e campionato, e l’esonero di mister Giugno. I coriglianesi, dal canto loro, non riescono ad elargire cuore e carattere come una settimana prima contro il Sambiase. Questa volta a Granata e compagni non riesce l’impresa di portare a casa punti importanti. Lo scarso peso in attacco per i biancazzurri, se non ci pensa il solito Canale o Zangaro, appare scarno.

Eppure, nei primi minuti di gioco qualche sprazzo di buon gioco si era intravisto per gli ospiti sempre ben neutralizzato dai padroni di casa. Acresi più pressanti che passano in vantaggio con Margiotta chiudendo la prima frazione meritatamente sull’ 1 a 0. Nella ripresa, il Corigliano pian piano sparisce dalla scena e neanche l’entrata di Martinez e il cambio di modulo sortiscono gli effetti sperati.   L’Acri, invece, amministra e pressa trovando il raddoppio con Pirotto e il tris con Le Piane. Nel finale, jonici che realizzano il gol della bandiera con lo stesso Martinez dagli undici metri.

Vittoria meritata per gli acresi e contestazione dei propri tifosi per i coriglianesi. In classifica, seppur ancora corta, se i rossoneri risollevano le proprie quotazione, i biancazzurri scivolano nella fascia calda. E il prossimo turno interno, vedrà un match sulla carta molto proibitivo per la squadra di mister Aita.

Domenica prossima arriva la vice capolista Cittanovese e al Corigliano servirà il massimo della concentrazione per affrontare un avversaria tosta e ben attrezzata. In settimana, il tecnico Aita dovrà lavorare sullo stato psicofisico del gruppo per preparare nella fattispecie un duello che si preannuncia molto ostico.

Frattanto, martedì la Juniores di mister Aolisi, dopo il ko interno col Roggiano, dovrà affrontare i pari età del Rossano per tentare la rivalsa. (Cristian Fiorentino)  

Related posts