Serie C

Il Lecce crolla, aggancio Foggia. Tabellini e voti della 10° giornata di Lega Pro/C

La Juve Stabia e il Matera (6-2 a Reggio Calabria!) si riportano sotto ricostituendo il quartetto di testa. Male il Cosenza ad Andria, Zavettieri a Catanzaro esordisce con un pari.

Nella decima giornata del campionato di Lega Pro Girone C un brutto Cosenza incassa la terza sconfitta della stagione perdendo sul terreno di gioco dell’Andria per 2-0. Ai pugliesi bastano le reti di Cruz e Rada per mettere al tappeto i ragazzi di Roselli. Cade la capolista Lecce battuta sul campo del Catania col più classico dei risultati. In gol per i rossoazzurri Silva e Di Grazia. Nessun problema per il Foggia che fa suo il derby con il Monopoli vincendo 4-1 e agganciando, così, il Lecce in vetta alla classifica. In gol per i satanelli Vacca, Rubin, Padovan e Maza. Goleada del Matera sul terreno di gioco della Reggina. La formazione di Auteri vince per 6-2. Mattatore del match Negro autore di una tripletta. Colpaccio della Juve Stabia che espugna il campo della Paganese per 2-1. In gol per le vespe il solito Ripa e Izzillo. Tre punti d’oro per il Messina che batte per 2-1 la Casertana davanti ai propri tifosi. Di Madonia e Rea le reti del successo che danno a Lucarelli subito il favore dei tifosi. Vittoria pesante del Fondi contro il Siracusa. Tiscione e Varone affondano i siciliani. Si dividono un punto Catanzaro e Melfi che impattano per 2-2. I giallorossi riacciuffano il match a 15’ dal termine grazie ad una rete di Carcione: Zavettieri esordisce con un pari. Termina, infine, con il punteggio di 1-1 la sfida tra Akragas e Taranto. Ospiti in vantaggio nel primo tempo con Viola, pareggio dei padroni di casa nel finale di gara con Marino. Ecco tutti i tabellini di giornata. (Antonello Greco)

AKRAGAS-TARANTO 1-1
AKRAGAS (3-4-1-2): Pane 6; Riggio 5.5, Marino 7, Russo 5 (18’ st Cochis 6); Zanini 5.5, Carrotta 5.5, Salandria 6.5, Sepe 5.5 (9’ st Thiago Cazè 6); Longo 5.5; Gomez 5 (42’ pt Salvemini sv), Cocuzza 5.5. A disp.: Addario, Assisi, Coppola, Oezzella, Palmiero, Garcia F.. All.: Di Napoli 6
TARANTO (3-4-3): Maurantonio 7; Balzano 5.5, Nigro 6.5, Pambianchi 6.5; De Gorgi 7, Sampietro 6 (32’ st Pirrone sv), Bobb 5.5, Garcia A. 6; Bollino 7.5, Magnaghi 5.5 (24’ st Balistreri 5.5), Viola 7 (18’ st Paolucci 5.5). A disp.: Pizzaleo, De Salve, Boccadamo A., Cardea, Albanese, Langellotti, Lo Sicco, De Toni. All.: Prosperi 6
ARBITRO: Zingarelli di Siena
MARCATORI: 20’ pt Viola (TA), 41’ st Marino (AK)
NOTE: Spettatori circa 1200 (di cui circa 10 provenienti da Taranto). Ammoniti: Gomez (AK), Balzano (TA); Viola (TA), Sampietro (TA), Longo (AK), Carrotta (AK). Angoli: 9-2 per l’Akragas. Recupero: 1’ pt – 4’ st


CATANIA-LECCE 2-0
CATANIA
(4-3-3): Pisseri 7,5; Di Cecco 7 (38’ st De Rossi sv), Bergamelli 6, Drausio 6, Djordjevic 5,5; Biagianti 6,5, Bucolo 6, Mazzarani 5,5 (41’ st Paolucci sv); Di Grazia 7,5, Calil 5 (Silva 6,5) , Barisic 5,5. A disp.: Martinez, Mbodj, De Santis, Nava, Scoppa, Piermarteri, Russotto, Anastasi. All.: Rigoli 7
LECCE (4-3-3): Bleve 6; Vitofrancesco 6, Drudi sv (16′ Cosenza 6), Giosa 6, Ciancio 6; Lepore 5, Arrigoni 5.5 (30’ st Vutov), Mancosu 5; Torromino 5, Caturano 5.5, Pacilli 5.5 (20’ st Tsonev 6) A disp.: Chironi, Gomis, Vinetot, Contessa, Maimone, Fiordilino, Capristo, Doumbia, Persano. All.: Padalino 5.5
ARBITRO: Maggioni di Lecco
MARCATORI: 26’ st Silva, 29’ st Di Grazia
NOTE: Spettatori 8.279 per un incasso complessivo di 33.388 euro. Ammoniti: Bergamelli (C), Biagianti (C), Cosenza (L). Angoli: 4-4. Recupero: 1’ pt – 6′ st


FONDI-SIRACUSA 2-0
UNICUSANO FONDI (4-2-3-1)
: Baiocco 7; Tommaselli 6, Bertolo 6, Fissore 6.5, Squillace 6; De Martino 5, Bombagi 7; D’Agostino 6 (33’ st Addessi 6), Tiscione 7, Calderini 6.5 (30’ st Varone 6.5); Iadaresta 5 (1’ st D’Angelo 6). A disp.: Coletta, De Bonis, Di Sabatino, Galasso, Pompei, Battistoni, Capuano, Guadalupi, Carcatella,. All.: Pochesci 6.5
SIRACUSA (4-3-2-1): Santurro 7.5; Giordano 5.5 (27’ st Dezai), Pirrello 6, Turati 5.5, Dentice 6; Palermo 6.5, Spinelli 6, Baiocco 5.5; Catania 5.5, Longoni 5 (24’ st Talamo 6); Scardina 5 (30’ st De Respinis sv). A disp.: Gagliardini, Diakitè, Di Dio, Degrassi, Brumat, De Vita, Toscano, Cassini. All.: Sottil 6
ARBITRO: Ayroldi di Molfetta
MARCATORI: 5’ st Tiscione, 47’ st Varone
NOTE: Spettatori circa 200. Al 21’ pt Longoni (S) si fa parare un calcio di rigore. Espulso al 46’ st Toscano (S) dalla panchina. Ammoniti Palermo, Bertolo, Spinelli, Tiscione, Dentice, De Martino, Baiocco. Angoli 6-3 per il Fondi. Recupero: 1’ pt – 4’ st


VIRTUS FRANCAVILLA-VIBONESE 3-1

VIRTUS FRANCAVILLA: Casadei 6; Idda 7, Faisca 6.5, Abruzzese 6; Albertini 5, Biason 6, Galdean 7, Alessandro 6.5 (35’st Finazzi sv), Pastore 5.5 (16’st Gallù 6); Nzola 6, De Angelis 6.5. A disp.: Albertazzi, De Toma, Vetrugno, Pino, Tundo, Salatino, Turi, Triarico, Monopoli, Abate. All.: Calabro 7
VIBONESE: Russo 5.5; Franchino 5.5, Manzo 6, Sicignano 6, Paparusso 5.5; Legras 6, Giuffrida 6; Yabre 6 (39’st Sabato sv), Cogliati 6, Favasuli 5.5 (32’ st Scapellato sv); Saraniti sv (43’ st Di Curzio). A disp.: Cetrangolo, Mengoni, Chiavazzo, Cinquegrana, Tindo, Lettieri, Surace, Usai. All.: Costantino 5
ARBITRO: Zufferli di Udine
MARCATORI: 5’ st Galdean (VF), 14’ st Saraniti (VI), 22’ st Idda (VF), 28’ st Alessandro (VF)
NOTE: Spettatori circa 1500. Ammoniti: Abruzzese (VF), Saraniti (VI). Angoli: 5-2 per la Virtus Francavilla. Recupero: 1’pt – 4’st


MESSINA-CASERTANA 2-1
MESSINA (4-3-3): Berardi 6; Grifoni 6.5 (18’ st Capua 6), Rea 6.5, Maccarrone 6.5, De Vito 6; Foresta 6, Musacci 6, Mancini 6; MIlinkovic 7, Madonia 6.5 (32’ st Akrapovic 6), Ferri 6 (12’ st Palumbo 6). A disp.: Russo, Bramati, Fusca, Ricozzi, Bruno, Rafati, Gaetano, Mileto, Marseglia. All.: Lucarelli 7
CASERTANA (3-4-1-2): Ginestra 5.5; D’Alterio 5.5, Potenza 5 (26’ st Giorno), Lorenzini 5; Finizio 4.5 (1’ st Colli 5), Carriero 5, Matute 5.5, Ramos 5; Carlini 6.5; Corado 6, Orlando 5 (16’ st Ciotola 5.5). A disp.: Fontanelli, De Marco, Rajcic, Bernandes, De Filippo, Taurino, Porcaro. All.: Tedesco 5
ARBITRO: Schirru di Nichelino
MARCATORI: 16’ pt Madonia (M), 20’ pt Rea (M), 46’ pt Corado (C)
NOTE: Spettatori circa 2000. Ammoniti: Matute (C), Milinkovic (M), st Rea (M), D’Alterio (C), Foresta (M), Carriero, Berardi (M). Angoli: 9-7 per la Casertana. Angoli: 4-2 per il Messina. Recupero: 2’ pt – 6’ st


CATANZARO-MELFI 2-2
CATANZARO (4-3-2-1): Grandi 5,5; Esposito 6, Di Bari 5,5, Prestia 5, Patti 6; Carcione 6, Roselli 5,5 (22’ pt Van Ransbeeck 6), Icardi 6; Giovinco 6 (21’ st Campagna 5,5); Cunzi 5,5, Tavares 5 (38’ st Sarao sv). A disp.: Leone, Pasqualoni, Moccia, Bensaja, Basrak, Maita, De Lucia. All.: Zavettieri 5,5
MELFI (4-4-2): Gragnaniello 5,5; Libutti 6, Laezza 6,5, Grea 6,5, Bruno 6; Cittadino 6 (19’ st Vicente 6), Obeng 7, Pompilio 6,5 (14’ st Gammone 6,5), Esposito 6; De Vena 7, Defendi 6 (38’ st Foggia sv). A disp.: Viola, Nicolao, Lodesani, Casiello, Ferraro. All.: Bitetto 6
ARBITRO: Niccolò Cipriani di Empoli
MARCATORI: 7’ pt Giovinco (C); 13’ pt Pompilio (M), 8’ st De Vena (M), 30’ st Carcione (C)
NOTE: Spettatori presenti:1295. Incasso totale: 9827 euro. Ammoniti: Laezza (M), Tavares, Campagna (C). Angoli: 6-1 per il Catanzaro. Recupero: 1’ pt – 3’ st


PAGANESE-JUVE STABIA 1-2
PAGANESE (3-4-2-1): Chiriac 6.5; Silvestri 6, Mansi 5 (8′ st Herrera 5.5), Camilleri 6.5; Della Corte 5.5, Maiorano 5, Pestrin 6, Picone 5.5; Deli 6, Reginaldo 5.5 (39′ st Iunco sv), Cicerelli 6 (20′ st Celiento 6). A disp.: Coppola, Dicuonzo, Parlati, Tagliavacche, Mauri, Zerbo, Caruso. All.: Grassadonia 5.5
JUVE STABIA (4-3-3): Russo 6; Lisi 6, Atanasov 6.5, Morero 6.5, Liviero 6; Mastalli 6, Capodaglio 7 (19′ st Salvi 6), Izzillo 7; Marotta 6 (10′ st Kanoutè 6), Ripa 7.5, Sandomenico 6.5 (31′ st Rosafio sv). A disp.: Bacci, Amenta, Camigliano, Liotti, Petricciuolo, Esposito, Zibert, Del Sante, Montalto). All.: Fontana 7
ARBITRO: Perotti di Legnano
MARCATORI: 4′ pt Ripa (JS), 3’st Izzillo (JS), 24′ st Camilleri (P)
NOTE: Spettatori 1000 circa. Allontanati dalla panchina: Fusco, Ferrigno, Rosati, Bocchetti e Giovani. Ammoniti: Liviero, Atanasov, Morero, Camilleri, Deli, Lisi, Izzillo, Ripa. Angoli: 5-4 per la Paganese. Recupero: 2’ pt – 4’ st


FOGGIA-MONOPOLI 4-1
FOGGIA (4-3-3) Sanchez 6; Angelo 7, Martinelli 7, Coletti 6.5, Rubin 6; Agnelli 6.5, Vacca 7, Gerbo 6.5 (39’ st Agazzi sv); Chiricò 6.5 (45’ st Sainz Maza 6.5), Padovan 6.5, Mazzeo 6 (25’ st Letizia 6). A disp.: Tucci, Loiacono, Quinto, Sicurella, Dinielli, Riverola, Sansone. All. Stroppa 7
MONOPOLI (4-3-3) Mirarco 5; Ricucci 5 (29’ st Gomes sv), De Vito 5.5, Esposito 6, Pinto 5; Viola 5, Sounas 5, Nicolini 5; Genchi 6, Gatto 5 (5’ st Balestrero sv, 12’ st Ferrara 6), Montini 6. A disp.: Pellegrino, Franco, Cassano, Mercadante, Mouzakitis, Mavretic, D’Auria, Bei, Difino. All. Zanin 5
ARBITRO: Giua di Olbia
MARCATORI: 28’ pt Vacca (F), 33’ pt Rubin (F), 16’ st Montini (M), 29’ st Padovan (F), 49’ st Sainz Maza (F)
NOTE: Spettatori 10.424 compreso gli abbonati. Ammoniti: Gerbo (F), Ricucci (M), Sounas (M), Martinelli (F). Angoli: 15-1 per il Foggia. Recupero: 0’ pt – 4’ st


REGGINA-MATERA 2-6
REGGINA (4-3-3): Sala 5; Cane 4.5, De Bode 4.5, Gianola 4, Possenti 4; Knudsen 5 (17′ st Bangu 5.5), Botta 5, De Francesco 4.5 (35′ st Bianchimano SV); Oggiano 4, Coralli 6, Porcino 6. A disp.: Licastro, Maesano, Carpentieri, Tripicchio, Lo, Silenzi, Lancia, Mazzone, Tommasone. All.: Zeman 4.5
MATERA (3-4-3): Bifulco 6; Piccilli 6.5, De Franco 6.5, Ingrosso 6.5; Di Lorenzo 7, Iannini 7.5, Armellino 7, Casoli 6.5; Sartore 6 (17′ st De Rose 6), Negro 9 (32′ st Louzada 6.5), Strambelli 6.5 (27′ st Carretta 6.5). A disp.: D’Egidio, Scognamiglio, Mattera, Gigli. All.: Auteri 8
ARBITRO:  Robilotta di Sala Consilina
MARCATORI: 7′ pt Negro (M, rig.), 27′ pt Negro (M), 32′ pt Porcino (R), 39′ pt Negro (M), 5′ st Coralli (R), 30′ st Carretta (M), 45′ st Iannini (M), 47′ st Louzada (M)
NOTE: Spettatori 4.500 circa, una cinquantina i tifosi ospiti. Ammoniti: Sala (R), De Bode (R), Di Lorenzo (M), Coralli (R). Angoli: 9-3 per il Matera. Recupero: 2′ pt – 4′ st.

 

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina