Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mercato e porte girevoli, quei 4 della Juve Stabia vicini al Cosenza

Mercato e porte girevoli, quei 4 della Juve Stabia vicini al Cosenza
Photo Credit To SS Juve Stabia - profilo Facebook

Capodaglio, Montalto, Sandomenico e Kanoutè sono gti calciatori trattati dai Lupi. Tutti ora cercano di imporsi a Castellammare dall’altra parte della barricata.

Abboccamenti, trattative, calciatori accarezzati dal Cosenza e ingaggi sfiorati, che poi sono finti alla… Juve Stabia. Il match di domenica pomeriggio non sarà solo una gara di alta classifica, ma una partita dove i protagonisti avrebbero potuto tranquillamente ritrovarsi dall’altra parte della barricata. Le vie del calciomercato, però, sono infinite. Lo sa bene Massimo Cerri che sul suo taccuino aveva un poker di nomi evidenziati col pennarello rosso, desideri nemmeno tanto celati dei rossoblù. E’ cronaca che il Cosenza avrebbe voluto tesserare Capodaglio, Sandomenico, Montalto e Kanoutè. Con tutti si è andati oltre una semplice richiesta di informazioni.

capodaglio-e-delsante

CABINA DI REGIA. Paolo Capodaglio (‘85), forte di una stagione da protagonista a Caserta, cercava l’occasione giusta per continuare a lottare nelle zone alte della classifica. A pensare a lui è stato in particolare il capo dell’area tecnica dei Lupi che, nelle prime fasi del mercato, vide nelle sue caratteristiche quelle adatte a sostituire il partente Arrigoni. Poco convinto invece il tecnico Roselli, fermo all’epoca sull’idea di 4-4-2 e con delle buone referenze in mano per il calciatore da sfruttare però col 4-3-3. Capodaglio è stato fermo nelle prime sei gare a causa di una frattura alla mandibola. Ripresosi dal ko, è stato schierato titolare negli ultimi quattro incontri. E’ il capitano delle Vespe.

sandomenico_juve-stabia

IL FURETTO. Salvatore Sandomenico (‘90) non ha bisogno di presentazioni perché quando è in forma e sta bene, in Lega Pro fa la differenza. A L’Aquila è stato l’hombre del partido per 24 mesi e già un anno fa Meluso provò, senza riuscirci, a prenderlo in un paio di sessioni di mercato. L’abboccamento estivo col suo entourage è durato poco, anche perché c’era da sistemare la questione Cavallaro. Per Sandomenico, tuttavia, lo spazio finora non è stato come nelle previsioni: solo tre volte titolare, ma nove presenze in tutto. Grande prestazione, con gol, contro il Foggia. Da qualche settimana sembra aver trovato finalmente la maglia da titolare.

montalto-juve-stabia

IL SOGNO NEL CASSETTO. La lampadina si è accesa e si è spenta nel giro di un paio di telefonate, così il sogno di portare Adriano Montalto (‘88) al Marulla è durato relativamente poco. Il Cosenza ha provato ad informarsi sulla situazione del calciatore, ma ha ricevuto sempre la stessa risposta: non si muove da Trapani a meno di offerte clamorose. La Juve Stabia a fine mercato l’ha messa sul tavolo e ha fatto firmare un biennale al bomber siciliano portandoselo a casa. Finora, tuttavia, un centro in cinque match disputati.

ARRIVA O NON ARRIVA? La telenovela relativa a Mamadou Yaye Kanoutè (‘93, foto in apertura) sembrava non dovesse finire mai. O meglio, Cerri ha provato a scrivere un finale diverso da quello che era già stato mandato in stampa. Il Benevento, titolare del cartellino, aveva intenzione di darlo alla Juve Stabia e così è stato nonostante l’insistenza dei rossoblù. Nell’ultima intervista rilasciata a Lorica, Roselli, oltre a confermare l’indiscrezione di CosenzaChannel.it relativa ad Appiah, disse: «Ci piaceva Kanoute ma s’era ormai promesso alla Juve Stabia per questa sessione di mercato». Fine della storia. (Antonio Clausi)

Related posts