Tutte 728×90
Tutte 728×90

Duplice omicidio Lenti-Gigliotti, Franco Pino senza scorta non va al processo

Duplice omicidio Lenti-Gigliotti, Franco Pino senza scorta non va al processo

L’ex pentito, ormai senza programma di protezione, non può presentarsi in aula perché non ha la scorta. Il suo avvocato: «Diritto negato all’imputato». Nel processo sono coinvolti anche Gianfranco Bruni, Gianfranco Ruà e Francesco Patitucci.

Per lo Stato Franco Pino ha esaurito il suo compito con la giustizia e di recente gli è stata tolta la scorta nonostante sia stato incriminato per un duplice omicidio avvenuto il 2 febbraio del 1986. Parliamo della morte di Marcello Gigliotti e Francesco Lenti, uccisi secondo la Dda di Catanzaro e sulla scorta delle sue stesse dichiarazioni fatte ancora da collaboratore di giustizia da Gianfranco Bruni, Gianfranco Ruà e Francesco Patitucci e dallo stesso Pino. I due sarebbero stati eliminati perché ormai invisi al “mammasantissima” Antonio Sena che nei primi anni del 2000 sarà ammazzato dal gruppo “Lanzino” di Cosenza. 

Ieri si è celebrata una nuova udienza del processo ma Franco Pino non c’era in quanto non avendo più la scorta, sarebbe molto rischioso per lui presentarsi davanti a un giudice senza protezione.

Il suo legale Vittorio Colosimo parla di «un diritto negato all’imputato» e pone l’accento – come riporta il Quotidiano del Sud – sui rapporti tra la ‘ndrangheta cosentina e la «zona grigia».

Il processo è stato rinviato al 12 dicembre. Bruni e Ruà si avviano al rito abbreviato, mentre Patitucci si appresta ad affrontare il dibattimento.

Related posts