Cosenza Calcio

Taranto avanti ai rigori, Cosenza ko. Cavallaro sbaglia quello decisivo (5-4)

Partita infinita in Coppa Italia con Stendardo che porta avanti gli ionici e con Statella che fa 1-1 al 93′. Nei supplementari due pali di Mungo, poi l’errore del numero dieci e di Corsi.

Terza trasferta consecutiva per il Cosenza e terzo ko per Tedeschi e compagni, stavolta però maturato ai rigori. E’ un momento negativo che va archiviato a partire dalla gara di domenica con la Casertana. In Coppa Italia passa quindi il Taranto che ringrazia il capitano Stendardo, al rientro dopo più di un mese di assenza ed abile a gonfiare la rete con una punizione durante i 90 minuti, ma specialmente il portiere Pizzaleo che ha neutralizzato i penalty di Corsi e di Cavallaro. Proprio il numero dieci, dopo le polemiche dello scorso anno, ha fallito ancora dagli undici metri l’appuntamento con il gol. Di Statella al 93’ il momentaneo 1-1.

Giorgio Roselli arriva allo Iacovone senza poter contare su Perina, Pinna, Blondett, Ranieri e Caccetta: cinque titolari inamovibili nello scacchiere tattico rossoblù. In campo allora manda Saracco in porta, con D’Anna, Tedeschi, Madrigali e Bilotta in difesa. Proprio per il cosentino Bilotta (buona la sua prestazione) arriva la seconda presenza dopo quella in Tim Cup con la Frattese. A centrocampo confermato Capece, mentre si rivede Criaco dall’inizio. Con Gambino nelle vesti di centravanti, la prima linea è completata da Cavallaro e Appiah. Il Taranto di Fabio Prosperi risponde con il 3-4-3 e con una serie di giovani di belle speranze. Ci sono pure Stendardo, che torna al centro dalla difesa dopo un mese di assenza, e Balistreri in avanti.

Il primo tempo è di una noia unica, con le due formazioni attente più che altro a non sprecare energie preziose per il campionato. Si gioca in orizzontale, con i filtranti che si contano sulle dita di una mano. Sono i pugliesi a mostrare qualcosa in più grazie ad un bolide di Bobb e ad un debole zuccata di Balistreri. Fino al break il Cosenza non supera il limite dell’area di rigore e quando Gambino ha la palla giusta con cui batte Pizzaleo, viene colto in fuorigioco.

La ripresa è decisamente più interessante con diverse occasioni da rete da ambo le parti. Roselli prova a vincerla mandando in campo nel corso del secondo tempo Mungo, Baclet e Statella al posto di D’Anna e degli spenti Gambino e Appiah. Rischia qualcosa all’inizio, poi nella parte centrale il Cosenza crea due palle gol clamorose fallite proprio da Baclet e Statella. La rasoiata di Stendardo è quasi una punizione divina a voler ricordare al Cosenza quale è la legge suprema del gioco del calcio. Che tuttavia in questo caso lascia una seconda opportunità: la sfrutta Stetella con la complicità del portiere. Si va all’extratime.

Nei tempi supplementari, per un sforzo poi risultato inutile che Roselli di certo non avrà gradito, il Cosenza è iellato come non mai: Mungo nel giro di un minuto prende prima la traversa (stavolta è bravissimo Pizzaleo), poi il palo con una zuccata a porta vuota. Si vai ai rigori e lì la storia la conoscete già tutti.
CRONACA.
1′ Partiti, al Taranto il primo pallone.
2′ Ci provano subito i padroni di casa con una staffilata di Stendardo su calcio piazzato: palla fuori.
12′ Partita bloccata con molti passaggi in orizzontale e poche verticalizzazioni.
17′ Iniziativa sull’out sinistro Criaco-Cavallaro che però frutta solo un corner.
24′ Buono spunto di Cavallaro sulla trequarti, ma l’assist per Gambino in profondità è impreciso.
25′ Appiah serve in area il numero nove del Cosenza che batte Pizzaleo: tutto inutile perché Gambino era in offside.
26′ Azione prolungata del Taranto che porta al tiro dalla distanza Bobb. Il fendente è una sassata che lambisce il palo alla destra di Saracco.
36′ Balisteri triangola con Paolucci che calcia debolmente verso Saracco.
42′ Taranto pericoloso. Potenza crossa teso per Balistreri che di testa non impensierisce Saracco.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
SECONDO TEMPO
1′ Si riparte. Il Taranto manda in campo Antonio Boccadamo per Potenza.
3′ Giallo per Criaco che ha fermato in modo scorretto una progressione di Bobb.
4′ Sulla barriera la punizione di Stendardo.
7′ Cross di Balzano dopo un’azione di corner. Balistreri stacca su Madrigali, ma non ha la mira giusta.
8′ Primo cambio tra i Lupi: dentro Mungo per D’Anna. Corsi torna a fare il terzino.
9′ Velleitario tentativo di Paolucci dalla distanza con la sfera che termina la propria corsa sui cartelloni pubblicitari.
10′ Saracco miracoloso non fa rimpiangere Perina. Balzano pesca libero da marcature Balistreri che si gira e calcia a botta sicura. Il pipelet dei Lupi chiude ogni varco.
12′ Torna in campo Statella e prende il posto di un fumoso Appiah.
14′ Ancora Taranto. Balzano calcia dalla distanza sfiorando il bersaglio grosso.
17′ Gli uomini di Prosperi insistono. Boccadamo crossa, Madrigali non è preciso così come Madrigali che regala la sfera a Saracco.
19′ Primo squillo del Cosenza con Mungo che a margine di un’azione confusa manda alto sulla traversa.
20′ Terzo ed ultimo cambio per i rossoblù calabresi. Fuori Gambino, assisto male per l’intero arco dell’incontro, e dentro Baclet.
25′ Anche il Cosenza sfiora il gol. Corsi crossa, Cavallaro fa la sponda di testa e Criaco conclude in rovesciata. Il gesto atletico meritava migliore fortuna.
27′ Doppia clamorosa occasione per il Cosenza. Prima Baclet da un metro fallisce il tocco vincente con Pizzaleo che devia in corner. Poi il Taranto si addormenta, Criaco batte l’angolo per Statella solo in area. Il rito termina fuori da due passi.
30′ Taranto in vantaggio. Stendardo al terzo tentativo su punizione trova il varco giusto e gonfia la rete. Una rasoiata precisa e angolata porta gli ionici sull’1-o.
34′ Terzo cambio pure per Prosperi. Dentro Cardea e fuori Paolucci.
41′ Buona azione del Cosenza che entra in area con Mungo, il suo servizio per Baclet per non ha i giri giusti.
43′ Spunto di Statella sulla destra, per poco Pizzaleo non fa autogol.
45′ Sono 4 i minuti di recupero concessi dall’arbitro.
45’+2′ Cavallaro ha sul destro un buon pallone. Di controbalzo impegna Piazzaleo.
45’+3′ Pareggio del Cosenza con Statella. L’esterno del Cosenza trova l’1-1 con un destro a incrociare.
45’+4 Fine dei tempi regolamenti. Si giocheranno due tempi supplementari da 15′ ciascuno.
PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE
1′ Si riparte dopo che i 22 in campo si sono rifocillati in panchina, palla al Taranto.
7′ Boccadamo sbaglia il cross, ma Saracco deve deviare in angolo. Sugli sviluppi è Madrigali a salvare su Balistreri.
11′ Pazzesco missile terra-aria di Mungo. Pizzaleo vola e devia con un miracolo sul legno. Il tap-in di Baclet è reso vano da Stendardo.
12′ Palo del Cosenza sul corner. E’ di nuovo Mungo, di testa, ad impattare sul montante a porta vuota.
15′ Balistreri non è preciso, ma il centravanti del Taranto è stanchissimo.
SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE
1′ Batte il Cosenza, le due squadre sono sfinite.
3′ Sinistro di Capece: non va.
6′ Conclusione sull’esterno della rete da parte di Criaco. Il Cosenza sembra avere dalla sua l’inerzia della gara.
13′ Boccadamo ferma con le cattive Criaco lanciato a rete: giallo.
15′ E’ finita. Saranno i calci di rigore a decidere chi passerà il turno.
SEQUENZA CALCI DI RIGORE
Cedric (T): palo; Baclet (C): gol; Bobb (T): gol; Statella (C): gol; Boccadamo (T): gol; Corsi (C): parato; Balzano (T): gol; Capece (C): gol; Balistreri (T): gol; Cavallaro (C): parato
120′ E’ il Taranto a passare il turno in Coppa Italia

Il tabellino:
TARANTO (3-4-3): Pizzaleo; De Salve, Stendardo, Albanese; Cedric, Balzano, Bobb, Langellotti (29′ st Giunta); Potenza (1′ Boccadamo A.), Balistreri, Paolucci (34′ st Cardea). A disp.: De Toni, Girardi, Boccadamo S., Cazzetta, Pizzolante, Cippone, Ranieri, Galeandro. All.: Prosperi
COSENZA (4-3-3): Saracco; D’Anna (7′ st Mungo), Tedeschi, Madrigali, Bilotta; Corsi, Capece, Criaco; Appiah (12′ st Statella), Gambino (20′ st Baclet), Cavallaro. A disp.: Abatematteo, De Luca, Scalise, Meroni, Collocolo, Stranges, Filippini. All.: Roselli
ARBITRO: Garofalo di Torre del Greco
MARCATORI: 30′ st Stendardo (T), 48′ st Statella (C)
NOTE: Spettatori circa 300 con rappresentanza ospite. Sequenza rigori: Cedric (T): palo; Baclet (C): gol; Bobb (T): gol; Statella (C): gol; Boccadamo (T): gol; Corsi (C): parato; Balzano (T): gol; Capece (C): gol; Balistreri (T): gol; Cavallaro (C): parato. Ammoniti: Criaco (C), Mungo (C), Albanese (T), Boccadamo A. (T); Angoli: 9-4 per il Taranto; Recupero: 0′ pt – 4′ st – 0′ pts – 0′ sts

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina