Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti, Cosenza sconfitto in casa. Alla Juve Stabia basta il minimo sforzo

Berretti, Cosenza sconfitto in casa. Alla Juve Stabia basta il minimo sforzo

I Lupacchiotti di Tortelli cadono tra le mura amiche a causa del gol di Chirullo allo scadere del primo tempo. Nella ripresa inutili le sostituzioni operate dai rossoblù.

Una nuova sconfitta per la Berretti di Pierantonio Tortelli che perde al cospetto del pubblico amico contro la Juve Stabia. Agli ospiti basta una rete, siglata a fine primo tempo, per portare a casa l’intera posta in palio e condannare i Lupacchiotti al quarto ko consecutivo in campionato. All’illusorio esordio con il Messina (2-0 per i rossoblù) non ha fatto poi seguito quanto di buono si sperava.

Le prime battute di gara vedono partire forte la Berretti della Juve Stabia. Al 4′ Elefante coglie la traversa direttamente da calcio d angolo. Pochi minuti dopo Quintiero evita il vantaggio ospite opponendosi con una grande parata ad una conclusione di Matassa. Intorno alla mezz’ora di gioco esce dal guscio il Cosenza. Ci provano prima Collocolo e poi Stranges, ma le loro conclusioni terminano di poco a lato. Prima del break, arriva la doccia fredda per i ragazzi di Tortelli. Chirullo, ben imbeccato in profondità, si libera facilmente dell’inefficace copertura della difesa rossoblù e poi mette dentro di giustezza.

La ripresa vede i padroni di casa impegnarsi maggiormente. I Lupacchiotti spingono, ma non riescono a trovare il varco giusto per impensierire l’attenta retroguardia ospite. Al minuto 21 è sempre Collocolo, il più pericoloso della Berretti del Cosenza, a cercare il colpo grosso: la sua conclusione dalla distanza però è troppo centrale per impensierire Riccio. Al 30′ si fa vedere la Juve Stabia. Errore di Di Somma che favorisce la conclusione di Chirillo, ma stavolta Quintiero guarda la sfera terminare ampiamente a lato. Il Cosenza prova a cingere d’assedio l’area campana. È il solito Collocolo ad inventare per Nicoletti, ma Rubino, con una buona diagonale difensiva, stoppare l’iniziativa dei padroni di casa. Quando mancano 5′ al termine, la Juve Stabia cerca di mettere in ghiaccio la partita: la punizione di Servillo è tuttavia ben disinnescata da Quintero. Al 42′ il Cosenza ha l’occasione che ha rincorso per tutto il secondo tempo. Collocolo inventa per Ruffolo che a tu per tu con Riccio si fa ipnotizzare e spreca clamorosamente. Nel finale punizione pericolosa di Collocolo che termina di pochissimo a lato, poi nulla più.  (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
COSENZA: Quintiero, McGranaghan, Binetti, Di Somma (23’ st Armentano), De Luca, Grosso, Ruffolo, Iudicelli (40’ st Pisani), Lacaria (23’ st Nicoletti), Collocolo, Stranges. A disp.: Martino, Chiappetta, Mazza, Canonaco, Niglio. All.: Tortelli
JUVE STABIA: Riccio, Strianese, Elefante (10’ st Rubino), Vecchione, Bisceglia, Mauro, Scognamiglio, Sorrentino, Chirullo, Servillo (33’ st Contieri), Matassa (15’ st Procida). A disp.: Bainco, Matarazzo, Naso, Del Prete, Cangella, Di Balsami. All.: Panico
ARBITRO: De Luca di Paola
MARCATORE: 45’ pt Chirullo (J)
NOTE: Spettatori circa 100. Ammoniti: Ruffolo (C), Mauro (J), Iudicelli (C), Grosso (C), McGranaghan (C), Sorrentino (J). Angoli: 7-2 per la Juve Stabia. Recupero: 0’ pt – 5’ st

 

Related posts