Tutte 728×90
Tutte 728×90

Roselli tiene duro: “Dobbiamo essere positivi e non abbatterci”

Roselli tiene duro: “Dobbiamo essere positivi e non abbatterci”

Il tecnico rossoblu ammette: “C’è qualcosa che dobbiamo migliorare. Se arrivano questi risultati dobbiamo rispondere da uomini e vedere che giocatori e allenatore ha il Cosenza”.

Il Coseza esce malamente sconfitto contro la Casertana. Una gara che i silani sembravano poter vincere dopo la rete di vantaggio. Poi l’harakiri finale. Questo il commento a fine gara di Giorgio Roselli. “Oggi veramente è complicato parlare di questa partita. E’ vero che a volte abbiamo vinto meritando poco, oggi il Dio del calcio ha deciso di non premiarci. La partita di mercoledi in Coppa ci ha segnato. A Taranto dovevamo fare di più e invece… oggi tutt’altro”. Poi il tecnico sottolinea. “Il calcio è questo. Dopo otto occasioni nostre da gol abbiamo preso un pari su punizione e la seconda rete su rigore. La storia delle partite non cambia la storia dei campionati. C’è qualcosa che dobbiamo migliorare. Se arrivano questi risultati dobbiamo rispondere da uomini e vedere che giocatori e allenatori ha il Cosenza. Roselli non cambia l’idea della sua squadra per un rigore al 90’. L’unica cosa che cambia è la mente dei calciatori sui quali dobbiamo lavorare. Dobbiamo essere positivi e non abbatterci. Questi episodi di oggi ci ritorneranno se ci impegniamo mettendo il massimo sempre. La squadra ha dato l’anima e alcuni giocatori sono usciti per crampi. Un allenatore non può che essere soddisfatto quando un giocatore da il massimo. E poi diciamocelo, giochiamo meglio dell’anno ma non portiamo a casa i risultati che meritiamo. Meroni? Grande prova, complimenti”. (co.ch.)

Related posts