Tutte 728×90
Tutte 728×90

Siriano sospettato di terrorismo rimane in carcere

Siriano sospettato di terrorismo rimane in carcere

Il provvedimento è del gip del tribunale di Castrovillari all’esito dell’interrogatorio sostenuto ieri dall’indagato. Il suo avvocato annuncia di ricorrere al Tdl di Catanzaro.

Resta in carcere Abo Robeih Tarif, il 23enne siriano fermato sabato mattina dalla Guardia di finanza con l’accusa di associazione con finalità di terrorismo internazionale. Il gip del tribunale di Castrovillari ha convalidato il fermo disponendo la custodia cautelare in carcere. L’avvocato Antonio Anania ha preannunciato ricorso al Tdl di Catanzaro.

Tarif, che ieri davanti al gip ha detto di essere un semplice marinaio, era in carcere dal 2014, dopo essere stato condannato come scafista per uno sbarco nel crotonese. Stava per essere scarcerato ma la Dda di Catanzaro ha trovato in pc e cellulare elementi che inducono gli inquirenti a pensare ad una sua affiliazione al fronte Jabhat al Nusra costola siriana di Al Qaeda.

Related posts