Tutte 728×90
Tutte 728×90

Avvocati Cosenza, gli iscritti al Sindacato rifiutano la surroga

Avvocati Cosenza, gli iscritti al Sindacato rifiutano la surroga

Oreste Morcavallo invita alcuni avvocati a subentrare ai sette dimissionari, ma nessuno di loro accetta per due motivi: l’articolo 28 comma 8 della legge del 2012 dice che il Consiglio dell’ordine è decaduto e poi ci sono questioni politiche distanti dalle idee portate avanti dal segretario Carlo Paduano.

Il Consiglio dell’Ordine di Cosenza è decaduto. Lo dice l’articolo 28 comma 8 della legge del 2012 sugli ordini professionali. Nei giorni scorsi si sono dimessi sette consiglieri, mentre un anno fa era toccato all’avvocato Franco Locco salutare Cosenza per andare al Consiglio distrettuale di disciplina. Sette più uno fa otto: la maggioranza non c’è più. 

Tuttavia, Oreste Morcavallo continua a rimanere al suo posto e nella giornata di ieri ha formalmente chiesto ad altri avvocati se volessero entrare al posto dei dimissionari e la lista prevedeva l’ingresso di legali iscritti al Sindacato, Eugenio Naccarato e Pilerio Bruni, che hanno tutti rifiutato in blocco – così come l’avvocato Giuseppe Magarò – sia per motivi di ordine giuridico sia per posizioni politiche lontane anni luce dal noto amministrativista che più volte è stato criticato dal segretario Carlo Paduano. Altri consiglieri dell’ordine invece starebbero assumendo un ruolo più defilato e temerebbero eventuali ripercussioni a livello penale se fossero firmati atti che, vista l’attuale situazione, sarebbero illegittimi. 

La novità sarebbe legata, invece, a un altro avvocato del foro di Cosenza che dopo aver ricevuto la “proposta” di entrare in Consiglio avrebbe preso tempo fino a venerdì. Il legale anni fa era molto vicino all’ex Aria Nuova Movimento nato precedentemente al Sindacato, ma nell’ultimo periodo sembra aver cambiato la sua idea nei confronti di Oreste Morcavallo. 

Domani, infine, secondo i beni informati sarà inviata una comunicazione al ministero di Grazia e Giustizia nel quale si chiederà al Guardasigilli Andrea Orlando di procedere al commissariamento dell’Ordine degli avvocati di Cosenza. (a. a.)

Related posts