Tutte 728×90
Tutte 728×90

Rende, l’acqua non è potabile. «Contaminazione da Enterococchi»

Rende, l’acqua non è potabile. «Contaminazione da Enterococchi»

Il sindaco di Rende vieta l’utilizzo dell’acqua alle zone del centro storico, contrada Surdo e Pirelle e tutte le aree alimentate dal serbatoio situato in località Surdo. Attivate tutte le procedure per la sanificazione delle acque contaminate.

L’acqua a Rende non è potabile. Lo rende noto il sindaco Marcello Manna attraverso un’ordinanza che riguarda le zone del centro storico, contrada Surdo e Pirelle e tutte le aree alimentate dal serbatoio situato in località Surdo. Il primo cittadino ha demandato l’Ente gestore del servizio idrico, Società Acque potabili e Servizi idrici S. R. L., per l’immediata attivazione di tutti gli interventi previsti, finalizzati alla sanificazione ed al ripristino della qualità dell’acqua ed all’informazione della popolazione interessata.

Gli esiti degli esami delle analisi microbiologiche sono stati comunicati oggi dall’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza. Il prelievo era stato fatto il 15 novembre scorso all’uscita del serbatoio di contrada Surdo. 

Le acque sono state contaminate dal batterio Enterococchi.

Related posts