Tutte 728×90
Tutte 728×90

Scalise va di corsa: «Cosenza, batti il Monopoli e vola in classifica»

Scalise va di corsa: «Cosenza, batti il Monopoli e vola in classifica»
Photo Credit To foto pinto

Il terzino rossoblù da quando è arrivato ha sempre giocato titolare: «Non ho il posto fisso, cerco di sudarlo in allenamento. Siamo intenzionati a tornare al successo davanti ai nostri tifosi».

Manuel Scalise non è il classico tappabuchi, ma un terzino esperto che non ha impiegato nemmeno un minuto a prendersi la maglia da titolare. «Il mio posto è fuori discussione? No, non è così – ha detto in conferenza stampa – nel calcio la certezza di giocare non ce l’ha nessuno e sono intenzionato a dimostrare in settimana durante gli allenamenti ciò che posso dare in partita. Il ruolo in cui vengo utilizzato non è un problema. Sono un destro, ma non ho difficoltà particolari a giostrare dall’altra parte. Sono a disposizione del tecnico e faccio ciò che lui mi chiede. Conoscevo già da tempo Roselli, al Marulla ha svolto un ottimo lavoro. Le vittorie parlano per lui».

Il Cosenza, ingaggiando Scalise, ha colmato l’assenza dovuta all’infortunio di Pinna che tornerà in primavera. Da quando è arrivato, subito tre partite lunghe 90’: niente male per un calciatore di 35 anni fermo da maggio scorso. «C’è da trovare un po’ di condizione. Piano piano sono sicuro che arriverà, così come arriveranno i risultati».

L’occasione si presenterà domenica pomeriggio. «Contro il Monopoli serve assolutamente un successo perché proveniamo da un periodo negativo. Siamo intenzionati a conquistare i tre punti davanti ai nostri tifosi e per me che sono originario di queste parti – aggiunge Scalise – so cosa vuol dire vestire la maglia del Cosenza». Battere i pugliesi servirebbe non solo a ritrovare feeling con la vittoria, ma anche per dare un nuovo scossone alla classifica. «E’ una gara importante, inutile girarci attorno. Facendola nostra ci ritroveremmo nelle prime posizioni. Siamo comunque lì in alto e dobbiamo continuare a marciare su questo sentiero. Affrontiamo una diretta concorrente, la posta in palio in casi del genere vale doppio: guadagneremmo punti sulle avversarie».

Chiusura dedicata agli arbitri che nelle ultime uscite hanno penalizzato i Lupi e Scalise ne sa qualcosa. «Sono episodi che si compensano da soli nel corso della stagione e sono certo che anche stavolta succederà così».

Related posts