Tutte 728×90
Tutte 728×90

Mirto Crosia-Cetraro, la replica degli ionici: “Il nostro presidente colpito da un pugno”

Mirto Crosia-Cetraro, la replica degli ionici: “Il nostro presidente colpito da un pugno”

“2 a 2 il finale oggi al Massimo Russo. Partita pareggiata dagli ospiti al 94′ con un goal di Ramunno dopo che il Mirto era passato in vantaggio sul 2 a 0. La dirigenza del Cetraro ha appena pubblicato un comunicato dove si accusa la nostra società di violenze su calciatori e dirigenti. Le forze dell’ordine(carabinieri e polizia municipale) erano presenti e nel loro referto che invieranno alla lega in settimana uscirà la verità. La verità che ci racconta che il numero 9 del Cetraro Francesco Ramunno a fine partita ha colpito con un pugno, alla presenza dei carabinieri, il presidente della Polisportiva Mirto, Davide Tavernise. Mirto Crosia ama il calcio e non la violenza, quindi spediamo al mittente le accuse del Cetraro. Siamo dalla parte della giustizia, che arriverà. Mai visto un giocatore tirare un pugno ad un presidente. Oggi è successo a Mirto, il protagonista è Francesco Ramunno. Un nostro dirigente presenta una trauma all’occhio sinistro, e ci accusano di violenza. Una vergogna senza fine”.

Ufficio stampa Asd Mirto Crosia

Related posts